Le metriche SaaS giuste per ogni fase della tua azienda

Man mano che la tua azienda cresce, cresce anche la complessità delle metriche che devi analizzare.

metriche saas
metriche saas

Probabilmente conosci tantissime metriche SaaS diverse e probabilmente hai sentito dire che dovresti misurarne alcune, a prescindere da quali nello specifico. Ma in realtà non è necessariamente vero. A scanso di equivoci, alcune metriche sono ancora fondamentali e dovrebbero assolutamente essere misurate dalla maggior parte delle attività SaaS, ma il punto qui è la fase della tua attività. Immagina te stesso e il tuo co-fondatore che gestite una startup di recente creazione in un garage e misurate cose come l’EBITDA, le entrate differite o la quota di vendita per rappresentante. Non ha senso, vero? In un’azienda SaaS, ci sono alcune metriche chiave che richiedono la tua totale attenzione e la priorità di queste metriche cambiano man mano che cresci. Significa che invece di misurare dozzine o centinaia di metriche diverse, dovresti iniziare solo con quelle principali ed evolverti da lì, man mano che la tua attività cresce e richiede maggiore controllo e maggiore complessità. Le seguenti linee guida ti aiuteranno:

  • Concentrati: concentrandoti solo sulle metriche chiave, potrai anche concentrarti sui problemi principali che devi risolvere per portare la tua attività al livello successivo;
  • Utilizzabilità: i dati non ti fanno bene a meno che non agisci in base a essi. Ciascuna di queste metriche ti dice chiaramente come stai andando. Saprai subito dove devi impiegare il tuo tempo;
  • Evolversi: ogni fase completa la precedente con metriche più complete e complesse. Probabilmente dovrai aggiungere (non rimuovere) metriche lungo il percorso;

Il grafico seguente mostra un set completo di metriche in base alla fase della tua SaaS. Tieni presente che questo è un suggerimento e funziona per la maggior parte degli affari, ma potrebbe non essere necessariamente vero per te. Come al solito, tutto dipende dal contesto, dal tipo di prodotto e dai clienti.

Ci sono alcune cose che possiamo imparare da questo chart:

Qualitativo vs. Quantitativo

Più la tua azienda è in una fase iniziale, più sono qualitative le tue metriche. Ciò significa che quando sei nella fase iniziale vuoi parlare con ogni cliente possibile e ottenere un feedback ricco e qualitativo sul tuo prodotto o servizio. Questa è la chiave per comprendere le sfide, le esigenze e le barriere personali dell’acquirente per adottare il tuo prodotto. Man mano che la tua azienda cresce e diventa quasi impossibile parlare con ogni cliente, le tue metriche diventano più quantitative e meno qualitative, ma questo non significa che non dovresti parlare con segmenti di clienti specifici una volta ogni tanto, ok? È estremamente importante, ad esempio, continuare a ricevere feedback qualitativi dai clienti

Complessità

Man mano che la tua azienda cresce, cresce anche la complessità delle tue metriche. E va bene così. Prendiamo ad esempio il tasso di abbandono: quando sei nella fase iniziale puoi semplicemente misurare il tuo tasso di abbandono lordo, che è semplicemente il numero di clienti che hanno annullato la loro iscrizione al tuo prodotto/servizio. Man mano che cresci, potresti anche voler misurare l’abbandono delle entrate lorde. E così il tasso di abbandono lordo non è più sufficiente e si passa a metriche più complesse come il tasso di abbandono netto, che prende in considerazione espansioni, rimborsi, e può portare a un tasso di abbandono negativo.

La cosa di cui dovresti essere preoccupato è non abbandonare metriche semplici o meno complesse man mano che l’azienda cresce. Sebbene misurare il tasso di abbandono netto diventi più efficace, è estremamente importante continuare a misurare il tasso di abbandono lordo, indipendentemente dalle dimensioni della tua azienda.

Le fasi di un’azienda

Super Early Stage

In questa fase stai iniziando a costruire il tuo prodotto. Quello che vuoi fare qui è convalidare la tua ipotesi e le tue metriche dovrebbero riflettere questo. L’obiettivo numero uno è catturare i valori chiave che il tuo prodotto/servizio offre e per cui il cliente è disposto a pagare. A questo punto, quasi tutte le tue metriche sono qualitative. Vuoi parlare con clienti reali. Non stiamo parlando di email automatiche, annunci o retarget, ma chiamate per ottenere un feedback completo.

Metriche suggerite in questa fase:
Feedback qualitativo; Punteggio di coinvolgimento del cliente; Visite al sito web, lead e conversion.

Fase iniziale

In questa fase hai già alcuni clienti paganti, conosci i tuoi valori chiave, ma non hai ancora un servizio ripetibile e scalabile. Quello che vogliamo fare qui è capire le caratteristiche della tua attività, cose come: quanto ti costa acquisire nuovi clienti? Per quanto tempo un cliente rimane abbonato? I clienti annullano gli abbonamenti dopo un certo periodo?

Metriche suggerite in questa fase:
Prenotazioni; Entrate ricorrenti mensili e annuali; Conteggio clienti; Churn lordo; Entrate medie per account; Costo di acquisizione del cliente; LTV; rapporto CAC; Fatturazione iniziale; Contanti.

metriche saas

Fase di crescita

In questa fase, la tua attività sta crescendo rapidamente. Hai trovato il modo esatto per commercializzare e vendere il tuo prodotto/servizio, hai rappresentanti di vendita a tempo pieno e il tuo processo è ben progettato per l’intera azienda. Nuovi dipendenti salgono a bordo e hanno una cultura da seguire, uno script di vendita, un modo per fare affari. Misurare nuovi clienti non è più sufficiente, stai cercando di espandere i tuoi modi per portare più guadagni con up-sell e cross-sell e desideri mantenere i tuoi clienti il più a lungo possibile. Il tuo team misura informazioni più dettagliate sul comportamento e sul coinvolgimento del cliente con il tuo prodotto o servizio.

Metriche suggerite in questa fase:
Net Churn; Up-sell, cross-sell e Down-sell; Margine lordo; Costo dei beni venduti; Analisi di coorte; Spese; Vendite previste e Quote; EBITDA; Crescita dei ricavi.

Società pubblica

A questo punto, una serie completa di metriche è una necessità ed è normale che diventino complesse. Forse, il modo standard per calcolare le metriche non è più sufficiente, sono necessarie metriche personalizzate e più combinazioni di metriche. Bisogna misurare la crescita su base mensile e su base annua di quasi ogni dato possibile e l’analisi di coorte diventa comune. Devi misurare metriche dettagliate per l’attivazione dei clienti nei diversi canali di acquisizione e combattere contro l’abbandono in vista della fidelizzazione come mai prima d’ora. Le tue entrate possono essere visualizzate in molte forme diverse e sai che anche l’EBITDA non è più sufficiente.

Metriche suggerite in questa fase:
Ricavi differiti; Penetrazione del marketing; Segmentazione e Analisi esplorativa.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Filippo Sini