Xiaomi vs Tesla, il primo round va al colosso cinese

Il marchio cinese in questo momento sembra avere il sopravvento, visto che ha tolto i veli a un robot umanoide che sembra avere tutte le carte in regola per competere con il modello progettato da Tesla.

hand gdf2e97aee 1280

Come si può facilmente intuire, l’evoluzione tecnologica continua a lasciarci a bocca aperta, anche se ormai ci stiamo abituando alle più strabilianti novità. Con il passare del tempo, tanti settori stanno cambiando per via dell’innovazione e dell’uso di strumenti sempre più all’avanguardia, come nel caso delle applicazioni casinò per smartphone e tablet, sempre più performanti e coinvolgenti.

Non deve sorprendere, di conseguenza, lo scontro tra due colossi del settore, ovvero Xiaomi e Tesla. Il marchio cinese, però, in questo momento sembra avere un po’ il sopravvento, visto che ha tolto i veli a un robot umanoide, che sembra avere tutte le carte in regola per competere con il modello che è stato progettato da Tesla.

L’unica, ma sostanziale differenza, è rappresentata dal fatto che, almeno fino a questo momento, il marchio californiano ha solamente annunciato il robot umanoide che sta realizzando, ma non l’ha ancora svelato. Quindi, il primo passo, alla fine, è stato fatto da parte di Xiaomi, che ha tolto i veli al mondo intero al nuovo CyberOne, un robot che è in grado di riconoscere anche le emozioni tipicamente umane.

T’aspetti Tesla e, invece, arriva Xiaomi

Se un po’ tutti gli addetti ai lavori erano fermamente convinti di veder spuntare Tesla con il lancio del suo primissimo robot umanoide, c’è un altro colosso del settore che ha battuto sul tempo l’azienda californiana. Infatti, se Tesla ha comunicato che la presenza di questa nuova diavoleria tecnologica avverrà il prossimo 30 settembre, Xiaomi ha lasciato tutti a bocca aperta, provvedendo alla presentazione del nuovissimo CyberOne.

CyberOne, di cosa si tratta

Si tratta, come dicevamo in precedenza, di un robot umanoide, che presenta delle caratteristiche piuttosto simili rispetto al modello che era stato spoilerato dallo stesso Elon Musk nel 2021, anche se, forse, sotto alcuni aspetti, potrebbe anche essere ancora più evoluto. CyberOne è stato svelato da parte del CEO di Xiaomi, ovvero Lei Jun, nel corso di un evento che mirava a rivelare i principali risultati del colosso cinese dal punto di vista finanziario e in compagnia del lancio di tante altre novità.

Tra gli altri prodotti che sono stati contestualmente svelati troviamo anche lo smartphone pieghevole Xiaomi Mix Fold 2. Ed è proprio con quest’ultimo device mobile che il CEO del gruppo cinese ha voluto farsi un bel selfie in compagnia del robot umanoide Cyber One.

È bene mettere in evidenza come Tesla, nel mese di agosto del 2021, aveva tolto i veli a una grande novità. Si trattava dell’annuncio di un robot umanoide, che è stato ribattezzato Optimus, anche se, sul palco, al posto del robot umanoide, ha fatto capolino un ballerino travestito. In seguito, il marchio californiano aveva svelato come tale prototipo verrà svelato il prossimo 30 settembre, durante il Tesla AI Day.

E Xiaomi ha voluto battere il colosso californiano sul tempo, con la presentazione del primo robot umanoide che, ad un primo sguardo, pare davvero avere tutte le carte in regola per essere a breve già proposto in commercio e che non sembra avere proprio nulla da invidiare rispetto al modello proposto dal leader di Tesla, Elon Musk che, dopo Rihanna, è uno dei miliardari più seguiti su Twitter.

Le caratteristiche principali del robot Xiaomi CyberOne

In confronto al cane robot CyberDog, che era già stato svelato da parte del colosso cinese Xiaomi negli ultimi giorni, questo nuovo robot umanoide è stato un progetto decisamente più complicato da portare a termine. Le dimensioni sono notevolmente maggiori, così come il peso è senz’altro più elevato. Non solo, dal momento che è in grado di svolgere un numero di movimenti decisamente superiore, ma per via della posizione eretta, ciascun movimento presenta una complessità maggiore e c’è bisogno di utilizzare degli attuatori dotati di una potenza ancora maggiore.

CyberOne si caratterizza per essere un robot che presenta un’altezza che sfiora i 180 cm (per la precisione 177 cm), con un peso intorno ai 52 chili, mentre l’apertura delle braccia è pari a 168 centimetri. Il colosso cinese Xiaomi ha messo in evidenza come questo robot ha la capacità di effettuare 21 gradi di libertà, ovvero può contare sulla presenza di snodi e attuatori che consentono la bellezza di 21 differenti movimenti nel momento in cui il robot è attivo.

In confronto al modello sviluppato da Tesla, è necessario sottolineare come quello proposto da Xiaomi non pare proprio essere stato realizzato con l’intento di dare supporto al lavoro in fabbrica, quanto piuttosto pare perfetto per l’assistenza domestica. Quest’ultimo, infatti, ha la capacità di mantenere in mano un peso pari al massimo a un chilo e mezzo, invece Optimus di Tesla riesce a raggiungere pure i quattro chili e mezzo con il braccio esteso, e fino alla soglia di 20 chili con tutte e due le braccia. A parte le caratteristiche fisiche, CyberOne si distingue per i sensori, ma anche per il sistema di intelligenza artificiale che usa, oltre al fatto di essere in grado di ben 45 differenti emozioni umane, adattando il suo comportamento in base a quelle.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Redazione Think