Voui passare al cloud? Come scegliere tra piattaforme IaaS, PaaS e SaaS

Questi tre acronimi significano Software as a Service, Infrastructure as a Service e Platform as a Service e rappresentano le tre tipologie di cloud a cui ogni azienda può accedere.

cloud iaas paas saas
cloud iaas paas saas

I proprietari di piccole, medie e grandi imprese dovrebbero ormai essere consapevoli degli svantaggi dell’avere i server in una sede fisica. Ad esempio, lo sapevi che i server fisici richiedono aggiornamenti continui ogni 3-5 anni? Per far sì che funzionino a meraviglia, dovrai assumere un team di professionisti IT qualificati, il che può comportare costi notevoli. Uno dei problemi che potresti dover affrontare è la scalabilità. Per adattare la tua infrastruttura locale alle esigenze della tua azienda in crescita, dovrai investire costantemente in nuovi elementi hardware e software. Infine, in caso di violazioni dei dati, furti o calamità naturali come inondazioni o incendi, le infrastrutture fisiche potrebbero essere danneggiate. Ciò significa che le aziende potrebbero perdere dati sensibili e non sarebbero in grado di recuperarli, il che potrebbe ostacolare il flusso di lavoro e la produttività del posto di lavoro. Proprio per questo, il numero di aziende che investono nel cloud è in costante crescita. I sondaggi dicono che il mercato del cloud computing pubblico supererà i 330 miliardi di dollari entro la fine del 2020, mentre il 90% delle aziende ha già utilizzato i servizi cloud. Queste statistiche mostrano che il cloud è diventato mainstream. Pertanto, non dovresti nemmeno chiederti se dovresti passare al cloud. La risposta a questa domanda è chiara: sì. La domanda che dovresti porti, piuttosto, è: “Che tipo di cloud dovrei scegliere?” Secondo il modello tecnologico che utilizzerai, esistono tre tipi di infrastrutture cloud su cui investire: SaaS, IaaS e PaaS. In questa breve guida imparerai di più su di loro.

SaaS (Software as a Service)

I modelli Software as a Service, o SaaS, sono un’opzione preferita sia per le piccole imprese che per le grandi imprese. I servizi SaaS vengono forniti su Internet. Eliminano la necessità di far scaricare e installare il software dai team IT sui singoli dispositivi. La tipologia SaaS è gestita da una posizione centrale e ospitato su un server remoto. In questo modo, ogni membro del tuo team può accedere ai propri dati, indipendentemente dalla loro posizione. Ciò è particolarmente importante per le aziende che investono in team che lavorano da remoti.

L’utilizzo di una piattaforma SaaS può aumentare le prestazioni della tua azienda su più livelli. Ad esempio, potrebbe funzionare per te se hai bisogno di determinati strumenti quando lavori su progetti a breve termine o quando utilizzi app che non sono necessarie così spesso. È anche perfetto per le app quotidiane a cui i tuoi dipendenti devono accedere sia dai loro dispositivi mobili che desktop.

cloud iaas paas saas

Il vantaggio principale del SaaS è che le aziende che investono in esso non devono preoccuparsi della manutenzione di software e hardware. Il fornitore SaaS gestisce tutto, dalle applicazioni, ai dati, alla virtualizzazione, al server, all’archiviazione e alla rete. In questo modo, la piattaforma SaaS ottimizzerà le attività di manutenzione e supporto e semplificherà molti aspetti del lavoro dei team IT. Invece di perdere tempo a installare app sui computer di altri dipendenti, possono finalmente concentrarsi su attività e problemi più complessi all’interno dell’organizzazione.

Il principale svantaggio dell’investimento in SaaS è l’avere maggiori rischi in termini di sicurezza . Quando si investe in una piattaforma SaaS, non si avrà alcun controllo sull’infrastruttura su cui viene eseguita. Ad esempio, in caso di violazioni informatiche, disastri naturali o problemi di rete, anche le prestazioni della tua azienda potrebbero essere compromesse. Un altro grosso problema che potresti dover affrontare è la mancanza di personalizzazione, poiché dovrai utilizzare le integrazioni e le funzionalità predefinite della piattaforma.

Gli esempi più comuni di SaaS sono:

  • Salesforce
  • GoToMeeting
  • Google Apps
  • Cisco WebEx

IaaS (Infrastructure as a Service)

Una piattaforma IaaS ti consente di creare online il tuo ambiente personalizzato. Stando per Infrastructure as a Service, IaaS consente di trasferire i principali aspetti IT al fornitore di cloud, tra cui networking, server, storage e virtualizzazione.

Questa è un’opzione straordinaria per le aziende sviluppano la mentalità Devops e desiderano lanciare il proprio software più rapidamente colmando il divario tra i team di sviluppo e quelli operativi. L’automazione delle attività, il massimo utilizzo delle risorse e l’integrazione e la distribuzione continue ti aiuteranno a creare un’infrastruttura più sicura, a risolvere i problemi più rapidamente e ad aumentare la produttività e l’innovazione.

Con IaaS manterrai anche il controllo completo delle tue applicazioni, dei tuoi dati e della tua infrastruttura. Tuttavia, pagherai solo per i servizi che stai utilizzando al momento. Soprattutto, ti viene data la flessibilità di scalare la tua infrastruttura cloud verso l’alto o verso il basso, senza spendere più soldi. D’altra parte, dovrai gestire e aggiornare il software, inclusi sistemi operativi, dati, applicazioni e middleware.m Dato che il tuo personale IT gestisce i componenti software, avrai un maggiore controllo dei tuoi dati nel cloud. Tuttavia, dovrai assumere un team IT esperto, nonché gli strumenti che devono utilizzare per ottenere il massimo da questo processo.

Gli esempi più comuni di fornitori di servizi IaaS sono:

  • DigitalOcean
  • Rackspace
  • Amazon Web Services
  • Microsoft Azure
  • Google Web Services

cloud iaas paas saas

PaaS (Platform as a Service)

PaaS, o Platform as a Service, è progettato principalmente per sviluppatori e aziende che creano il proprio software. In questo modo, possono sviluppare, eseguire e gestire più facilmente il software senza doversi preoccupare della gestione dell’infrastruttura. In altre parole, gli sviluppatori non devono ricominciare da capo durante lo sviluppo del software. Invece di investire in hardware e software costosi, possono risparmiare molto denaro scrivendo sul codice già esistente. Proprio per questo motivo, una piattaforma PaaS è perfetta per qualsiasi azienda che desideri sviluppare la propria app e risparmiare. In questo modo, gli sviluppatori possono concentrarsi maggiormente sugli aspetti creativi del processo di sviluppo dell’app, come il test delle app o la distribuzione. Con PaaS, le aziende devono gestire solo applicazioni e dati. Il provider PaaS gestisce il sistema operativo, il runtime, il middleware, la virtualizzazione, il server, l’archiviazione e larete. Poiché si basa su tecnologie di virtualizzazione , PaaS è anche altamente scalabile e conveniente.

Come con qualsiasi altro servizio cloud, quando investono in PaaS, molte aziende si preoccupano della sicurezza dei dati. Ci sono anche molti problemi da considerare. Se la piattaforma si rompe, non potrai accedere al tuo software.Gli esempi più comuni di fornitori di servizi PaaS sono:

  • AWS Elastic Bank
  • Google App Engine
  • Windows Azure
  • OpenShift
  • Apache Stratos

Adesso tocca a te

Ogni opzione cloud presenta determinati vantaggi e svantaggi. È necessario considerare le caratteristiche e le funzionalità specifiche che offrono. Tuttavia, indipendentemente dal tipo di infrastruttura cloud che scegli, la tua azienda ne trarrà sicuramente vantaggio in diversi modi. Invece di costruire un’infrastruttura costosa che è difficile da adattare alle crescenti esigenze della tua azienda, con il cloud ridurrai i costi, migliorerai la sicurezza dei dati e consentirai una maggiore scalabilità e flessibilità.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Filippo Sini