Microsoft vince il contratto JEDI da 10 miliardi di dollari del Pentagono battendo Amazon

Microsoft vince il contratto JEDI per innovare i sistemi informativi dell'esercito americano.

Microsoft contratto JEDI
Microsoft vince il contratto JEDI

Il Dipartimento della Difesa venerdì ha assegnato un contratto tecnologico da 10 miliardi di dollari a Microsoft, che vince il concorso tenutosi molto dopo che il presidente Trump intensificasse le sue critiche al fondatore di Amazon, Jeff Bezos. Il contratto decennale per la Joint Enterprise Defense Infrastructure, noto come JEDI, vedeva competere Amazon, Microsoft, IBM, Oracle e Google per il diritto di gestire i sistemi di cloud computing dell’esercito. Il processo acrimonioso ha comportato intensi sforzi di lobbying e sfide legali tra i rivali.

Microsoft vince il contratto JEDI

Il contratto ha un’importanza straordinaria perché è fondamentale per gli sforzi del Pentagono per modernizzare la sua tecnologia. Gran parte dell’esercito opera su sistemi informatici degli anni ’80 e ’90, e il Dipartimento della Difesa ha speso miliardi di dollari cercando di farli parlare tra loro.

La decisione fu una sorpresa perché Amazon era stata considerata la precorritrice, dato che ha costruito servizi cloud per la Central Intelligence Agency. Ma questo è stato prima che il signor Trump diventasse pubblicamente ostile a Mr. Bezos, che possiede anche il Washington Post. Il presidente si riferisce spesso al giornale come l’ “Amazon Washington Post” e lo ha accusato di diffondere “fake news”. In pubblico, Trump ha detto che c’erano altre “grandi aziende” che meritavano di avere una possibilità al contratto. Ma uno speechwriter per l’ex segretario alla difesa Jim Mattis dice in un libro, in pubblicazione la prossima settimana, che il signor Trump avrebbe voluto sabotare Amazon e dare il contratto a un’altra società.

microsoft pentagono

Il problema divenne rapidamente radioattivo al Pentagono. Il nuovo segretario alla difesa, Mark T. Esper, in un primo momento ha detto che voleva prendere diversi mesi per rivedere la questione e poi, pochi giorni fa, si è ritirato dall’offerta. Ha detto che non poteva partecipare perché suo figlio lavora per IBM, uno dei concorrenti per il contratto. Di recente, fino a questo mese, la scommessa era che Microsoft avrebbe, al massimo, ottenuto solo una parte del contratto e che il Pentagono avrebbe utilizzato più fornitori di servizi cloud, come fanno molte aziende private. Microsoft è stata presa in considerazione in testa per altri programmi cloud governativi, incluso un contratto di intelligence; solo di recente Microsoft ha aperto abbastanza strutture server classificate per essere in grado di gestire i dati sulla scala del contratto del Pentagono.

“Il processo di acquisizione è stato condotto in conformità con le leggi e i regolamenti applicabili”, ha detto il Dipartimento della Difesa in una dichiarazione di venerdì. “Tutti gli offerenti sono stati trattati in modo equo e valutati in modo coerente con i criteri di valutazione dichiarati della sollecitazione.”

Microsoft non ha immediatamente commentato. Amazon, che chiama la sua piattaforma cloud Amazon Web Services, o AWS, ha dichiarato che è stato sorpreso dalla decisione. “AWS è il leader nel cloud computing e una valutazione dettagliata esclusivamente sulle offerte comparative ha portato chiaramente a una conclusione diversa”, ha dichiarato Drew Herdener, un portavoce di Amazon. “Siamo profondamente impegnati a continuare a innovare per il nuovo campo di battaglia digitale dove sicurezza, efficienza, resilienza e scalabilità delle risorse possono fare la differenza tra successo e fallimento”.

Il premio a Microsoft rischia di alimentare i sospetti che il signor Trump possa essersi sbilanciato in privato e pubblicamente contro Amazon. Gli esperti in materia di appalto federale hanno affermato che sarebbe stato molto improprio per un presidente intervenire nell’aggiudicazione di un appalto.

Price Floyd, un ex capo degli affari pubblici del Pentagono che si è consultato brevemente per Amazon, ha detto di aver pensato che la critica di Trump nei confronti di Amazon avrebbe dato ampi motivi per protestare contro il premio a Microsoft. “È il comandante in capo, e non è stato leggero sulla sua ostilità verso Amazon,” disse il signor Floyd.

JEDI, microsoJEDI, Microsoft batte Amazonft batte Amazon

La vittoria di Microsoft ha implicazioni per il settore del cloud computing, in cui le aziende affittano spazio sui server delle aziende tecnologiche, offrendo loro un accesso economico e veloce allo storage e all’elaborazione. Amazon è stato a lungo il player dominante, con circa il 45 per cento del mercato, seguito da Microsoft con circa il 25 per cento, ha detto Daniel Ives, un analista di Wedbush Securities che ha seguito da vicino la saga JEDI.

La vincita del contratto JEDI mette Microsoft in una posizione privilegiata per guadagnare i circa 40 miliardi di dollari che il governo federale dovrebbe spendere per il cloud computing nei prossimi anni, ha detto.

Perdere l’offerta però è anche un successo per la reputazione di Amazon, che ha deciso l’anno scorso di aprire un grande avamposto nel nord della Virginia che alla fine impiegherà almeno 25.000 persone. Unificare le informazioni nel cloud ha evidenti vantaggi per il Pentagono, in quanto l’esercito si muove verso un maggiore uso di sensori a distanza, armi semiautonome e, in ultima analisi, intelligenza artificiale. È particolarmente importante ora che il Comando Cyber degli Stati Uniti sia innovato come il Comando Centrale, che gestisce le operazioni in Medio Oriente, o il Northern Command, che difende gli Stati Uniti continentali.

I commenti dei politici

Ma alcuni critici del processo hanno sostenuto che un contratto così grande non dovrebbe essere assegnato a una singola società, mentre i fautori hanno detto che l’utilizzo di un solo fornitore eliminerebbe i difetti nei sistemi militari e snellirebbe le comunicazioni. La reazione iniziale di venerdì da parte di alcuni legislatori è stata positiva, soprattutto perché il contratto a lungo ritardato era stato finalmente emesso.

microsoft premio jedi

Il rappresentante Jim Langevin, un democratico del Rhode Island che è immerso nei problemi informatici, ha suggerito che l’esercito stava finalmente recuperando terreno con l’industria privata. “Il cloud generico avanzato è la norma del settore ed è passato tanto tempo da quando il Dipartimento della Difesa ha accesso a queste funzionalità”, ha dichiarato Langevin, presidente della sottocommissione per l’intelligence e le funzionalità dei servizi armati. “Non vedo l’ora di continuare a utilizzare la mia posizione al Congresso per aumentare l’accesso alle tecnologie di nuova generazione che supportano i nostri combattenti di guerra.”

Ma il senatore Mark Warner, un democratico della Virginia, ha detto su Twitter che era “importante che mantenessero un processo equo e competitivo” e che “utilizzare il potere del suo ufficio per punire i critici nei media sarebbe un completo abuso di potere da parte del Presidente.”

La lotta per il contratto

Amazon, Microsoft, IBM, Oracle e Google hanno iniziato a lottare per il contratto JEDI più di un anno fa. Google ha abbandonato lo scorso ottobre senza presentare un’offerta formale, dicendo che il lavoro militare era in conflitto con i suoi principi aziendali, che impediscono l’uso dell’intelligenza artificiale nelle armi.

Il Pentagono ha detto nel mese di aprile che solo Amazon e Microsoft hanno soddisfatto i suoi requisiti tecnici per sottoscrivere il contratto. In una sfida legale senza successo, Oracle ha affermato che Amazon aveva il processo a suo favore avendo assunto dipendenti del Dipartimento della Difesa per lavorare sul processo di offerta.

microsoft premio JEDI

Nel mese di agosto, l’ispettore generale del Dipartimento della Difesa ha annunciato di aver riunito un team per rivedere il processo JEDI. Ma mentre era in corso, il signor Trump ha sollevato le sue obiezioni. Il processo si è bloccato e i funzionari del Pentagono hanno detto che il tempo è stato sprecato, il che alla fine avrebbe messo gli Stati Uniti in una situazione di svantaggio militare.

“In 20 anni di copertura tecnologica, non ho mai visto una battaglia per alcun tipo di contratto raggiungere questo livello di cattiveria”, ha detto Ives. Ha detto di aver visto la ferocia del concorso principalmente come una risposta all’enorme successo di Amazon come il pioniere del cloud computing, che è ora la base di gran parte dell’infrastruttura digitale dell’industria privata. Ha detto che le entrate di Amazon dai contratti del governo federale, circa 200 milioni di dollari nel 2014, avevano raggiunto i 2 miliardi di dollari quest’anno, in gran parte dalla CIA e da altre agenzie di intelligence.

Scrivi un commento

1000

What do you think?

Scritto da Redazione Think

spotify podcast

Spotify sta espandendo strategicamente la sua formazione sui podcast per le comunità emarginate

amazon dona 10 milioni

Amazon dona 10 milioni di dollari alle organizzazioni che sostengono la giustizia e l’equità