Netflix acquisisce l’iconico teatro egiziano di Hollywood

Il gigante dello streaming Netflix ha annunciato di aver acquistato un iconico teatro egiziano a Hollywood.

netflix teatro egiziano
netflix teatro egiziano

Netflix, il gigante dello streaming, ha completato l’acquisizione dell’iconico teatro egiziano di Hollywood dall’organizzazione no profit American Cinematheque di Los Angeles, lo hanno annunciato le due compagnie.

Netflix acquista un iconico teatro egiziano

I termini dell’accordo non sono stati resi noti. I negoziati per la vendita erano in corso da almeno un anno e sono stati complicati da ambigui accordi decennali tra American Cinematheque e la città di Los Angeles. “La collaborazione permetterà all’American Cinematheque di ampliare la portata e la diversità della programmazione, continuando la missione dell’organizzazione no profit di celebrare l’esperienza del cinema come forma d’arte in movimento”, ha detto Netflix in una dichiarazione. Il Teatro Egiziano rimarrà la sede della American Cinematheque e l’organizzazione continuerà a programmare autonomamente il venerdì, il sabato e la domenica.

Netflix prevede di investire nella ristrutturazione del teatro e utilizzerà lo spazio rivitalizzato per eventi speciali, proiezioni e anteprime durante la settimana, dice nella dichiarazione. “L’American Cinematheque sarà in grado di offrire approssimativamente la stessa quantità di programmi annuali che abbiamo ora”, ha detto in una e-mail il presidente della Cinematheque Rick Nicita.

Egyptian Theatre Hollywood

La Cinematheque continuerà anche a programmare e gestire un secondo teatro storico, l’Aero a Santa Monica. L’egiziano aprì ad Hollywood Boulevard nel 1922 e fu sede della prima prima volta al cinema di Los Angeles di “Robin Hood”, con Douglas Fairbanks.

American Cinematheque ha posseduto e gestito il teatro dal 1996, quando ha comprato il teatro abbandonato dalla città. Rivitalizzare il teatro e trasformarlo in un cinema funzionante era una condizione del contratto. Come altre sale cinematografiche di Los Angeles, quello egiziano è attualmente chiuso a causa di problemi di coronavirus.

“L’amore per il cinema è inseparabile dalla storia e dall’identità di Los Angeles”, ha detto il sindaco Eric Garcetti nella dichiarazione. “Stiamo lavorando per il giorno in cui il pubblico potrà tornare al cinema e questa straordinaria partnership conserverà un pezzo importante del nostro patrimonio culturale che può essere condiviso negli anni a venire.”

Scrivi un commento

1000

What do you think?

Scritto da Redazione Think

lavoro distanza diversità inclusione

Il lavoro a distanza può risolvere i problemi di diversità e inclusione per le aziende

stratup otrium

La startup Otrium guadagna 24 milioni di dollari grazie al mercato della moda delle scorte in eccesso