Lusso, sostenibilità e tecnologia rappresentano il futuro dell’auto, secondo Bentley

Riflessioni su come lusso, sostenibilità e tecnologia giocheranno un ruolo fondamentale nel futuro del mercato automobilistico.

futuro macchine lusso bentley
futuro macchine lusso bentley

Brett Boydell, Head of Interior Design di Bentley e la responsabile dei programmi del Luxury brand management MA dell’Università di Southampton, Debbie Pinder, discutono del futuro del lusso e di come i prossimi modelli Bentley ridefiniranno cosa significa viaggiare con stile. Bentley è un’azienda ricca di storia, un’azienda che da tempo ha creato automobili di lusso. Il motto di W.O Bentley era “costruire un’auto veloce, una buona macchina, la migliore della sua categoria”, che ancora oggi suona fedele, ma come fa un’azienda fondata sulla velocità, la maneggevolezza e l’equilibrio in pista a continuare ad attirare i clienti in un futuro che introdurrà crescenti livelli di automazione?

Il futuro del brand Bentley

“I proprietari di Bentley hanno sperimentato la guida autonoma per oltre 100 anni, è solo che in genere hanno avuto qualcuno sul sedile di guida che faceva il lavoro per loro,” spiega Brett Boydell, Head of Interior Design di Bentley. “Ma l’avvento di sistemi autonomi più avanzati e di trasmissioni elettriche ci permette di essere più creativi quando si tratta di concettualizzare gli interni automobilistici del futuro. Questa tecnologia ha il potenziale per aumentare i livelli di lusso che conosciamo oggi”, aggiunge. Questo argomento è stato esplorato nella recente concept car EXP 100 GT del marchio, che presenta una carrozzeria di 5,8 metri e un interno che mette in mostra materiali sostenibili all’avanguardia, l’ultima tecnologia del benessere e posti a sedere configurabili che passano senza soluzione di continuità tra un’esperienza lounge di prima classe e una posizione di guida più tradizionale.

futuro macchine lusso bentley

Un paesaggio che cambia

Secondo il consulente del marchio di lusso e leader di programma del MA di gestione del marchio di lusso presso l’Università di Southampton, Debbie Pinder, la definizione di lusso è cambiata negli ultimi anni. La crescita della popolarità dei social media e di altre piattaforme digitali significa che gli individui che hanno un alto patrimonio netto oggi sono alla ricerca di prodotti ed esperienze che sono veramente su misura. Ancora più importante, le questioni della privacy e dell’evasione stanno rapidamente diventando la nuova valuta dei ricchi.

“Un costante bombardamento di informazioni diventerà presto la norma e gli individui ad alto patrimonio netto pagheranno felicemente per momenti di calma e tranquillità. Il fatto che siano in grado di progettare e specificare gli interni della loro futura auto in modo che diventi uno spazio per rilassarsi e migliorare il benessere altererà il modo in cui ci avviciniamo al viaggio”, spiega.

La propulsione elettrica significa che l’architettura di base della EXP 100 GT è molto diversa dalle auto che conosciamo oggi e il suo piano è quello di sembrare più uno spazio rilassante che una tipica esperienza automobilistica. Il concept è stato progettato per celebrare il centenario di Bentley, ma non vediamo l’ora dei prossimi 100 anni, quindi è dotato di una miriade di tecnologie che Boydell ritiene essere all’ordine del giorno nei prossimi 20 anni.”

L’autonomia e l’intelligenza artificiale incorporate nell’auto saranno una pratica comune entro il 2035. Anche se l’intelligenza sarà intessuta in ogni superficie, l’interno rimane bello e ben realizzato, con la connettività di cui abbiamo bisogno per svolgere la nostra vita quotidiana senza soluzione di continuità all’interno di uno spazio dove possiamo rilassarci e fuggire”, aggiunge.

Guidare verso il futuro

Nonostante l’aumento del traffico e della congestione nelle più grandi città del mondo, molti vedono ancora l’automobile come l’ultima strada per la libertà. Bentley ritiene che ci sia ancora qualcosa di intrinsecamente lussuoso nel viaggio. Da qui la decisione di garantire volante e pedali tradizionali nell’EXP 100 GT, perché cosa c’è di più lussuoso che prendere il controllo quando il percorso che ci attende si apre e le capacità di tutte le prestazioni del veicolo possono essere esplorate?

“Certo, è piccola la percentuale del tempo in cui i futuri proprietari Bentley saranno alla guida, ma la scelta e la capacità di prendere il controllo è fondamentale – assicurando che ogni viaggio ha la capacità di generare ricordi ed esperienze,” sostiene Boydell . È interessante notare che il marchio britannico ritiene anche che la scelta di interagire con il mondo esterno o rifuggire da esso sarà essenziale nella definizione del lusso automobilistico negli anni a venire. Il vetro intelligente e l’aumento dei livelli di connettività consentiranno ai passeggeri di interagire con l’ambiente circostante, se lo desiderano, ma la capacità di mettere a tacere il trambusto e sfuggire a tutto è un vero marcatore di lusso.

futuro macchine lusso bentley

“La connessione emotiva diventerà molto importante in futuro. L’informazione digitale è abbastanza distante e fredda, quindi vediamo un desiderio, soprattutto nella prossima generazione, di tattilità e feedback. Vogliono essere coinvolti nell’esperienza. Solo perché possiamo viaggiare autonomamente non significa che dobbiamo trascurare la connessione con la macchina”, aggiunge Boydell.

La mobilità è una parola d’ordine attuale nel settore automobilistico e c’è la preoccupazione che i viaggi stiano solo diventando un processo pragmatico per andare da A a B, ma Bentley ritiene che ci sia un’opportunità con la sua prossima generazione di veicoli di ripristinare un senso di opulenza nell’atto di colpire la strada aperta.

Interni splendidamente realizzati che fondono la tecnologia con metodi di produzione artigianale, modalità di guida autonoma avanzate e intelligenza artificiale che assicura agli occupanti di uscire dal veicolo in uno stato mentale e fisico migliore rispetto a quando sono arrivati aiuteranno in questo viaggio, che per Bentley è solo all’inizio.

Scrivi un commento

1000

What do you think?

Scritto da Redazione Think

amazon dona 10 milioni

Amazon dona 10 milioni di dollari alle organizzazioni che sostengono la giustizia e l’equità

sicurezza informatica

Il post Covid-19 riparte anche dalla sicurezza informatica