John Doerr, il potere dello storytelling per combattere la crisi del clima

john doerr

Il potere dello storytelling per combattere la crisi del clima: le indicazioni di John Doerr per contrastare in modo efficace il cambiamento climatico.

John Doerr, il potere dello storytelling per combattere la crisi del clima

John Doerr, uno dei più influenti venture capitalist del pianeta, ha asserito che i leader mondiali devono avviare un’azione massiccia e coordinata per evitare una catastrofe climatica.

Doerr, il presidente di Kleiner Perkins, è un pioniere della Silicon Valley e un investitore precoce in Amazon, Google e molte altre startup che toccano le nostre vite ogni giorno. Imprenditori come Jeff Bezos e Larry Page hanno convinto Doerr a finanziare le loro idee miliardarie, ma è stata una ragazza di 15 anni a convincerlo a riorientare la sua strategia di investimento per il bene del pianeta.

Nel 2006, John Doerr e sua figlia Mary, hanno guardato An Inconvenient Truth, il documentario di Al Gore sul cambiamento climatico. Mary disse: “Papà, la tua generazione ha creato questo problema. È meglio che tu lo risolva”.

“La conversazione mi ha gelato”, ha ammesso Doerr durante un’intervista per presentare il suo nuovo libro, Speed & Scale.

Il libro rappresenta una collaborazione con il consulente tecnico di Kleiner Perkins, Ryan Panchadsaram, così come decine di altri leader e attivisti che condividono le loro storie.

Anche se Speed & Scale contiene decine di infografiche e grafici dettagliati per mostrare la grandezza della crisi, la maggior parte del libro è dedicata ai guerrieri del clima, imprenditori e pionieri le cui storie illustrano ciò che è possibile.

“Ciò che le persone ricordano – dal tempo in cui eravamo cacciatori-raccoglitori – è la narrazione”, ha detto Doerr. “Avere un arco in una storia, un antagonista e un protagonista identificabili, sono tecniche antiche che abbiamo usato il libro per creare archetipi e modelli memorabili e ispiratori”.

Rivoluzione eolica offshore

Henrik Poulsen ha contribuito con una di queste storie. Poulsen era un ex leader del famoso innovatore olandese, LEGO. Quando Poulsen è diventato il CEO di Orsted, una società di servizi di proprietà statale basata su petrolio e gas, ha trovato una società in crisi finanziaria. La visione di Poulsen ha trasformato una crisi finanziaria in una nuova opportunità verde.

Come estraneo al settore energetico, Poulsen ha portato una nuova prospettiva. Anche se il mercato dell’eolico offshore non esisteva ancora, Poulson vide un’opportunità per sfruttare la sua esperienza nella perforazione offshore e applicare le sue risorse all’energia eolica. Nel giro di quattro anni, Orsted aveva ridotto il costo dell’eolico offshore del 60%, ben oltre quello che Poulsen e il suo team avevano inizialmente immaginato. “Quando abbiamo mobilitato l’intera industria e l’intera catena di approvvigionamento dietro la nostra missione, è stato davvero potente”, ha rivelato Poulsen.

Storie come Orsted dimostrano anche che l’energia rinnovabile può essere redditizia. Orsted è stata quotata in borsa nel 2016 ad un valore di mercato di 15 miliardi di dollari. Oggi vale 50 miliardi di dollari.

“Per qualsiasi azienda di combustibili fossili che cerca di sfuggire al suo passato, Orsted è un modello per eccellenza”, ha sottolineato John Doerr.

Reinventare l’hamburger

Ethan Brown fornisce un’altra storia. Doerr dice che Brown ha fatto una forte impressione quando è entrato da Kleiner Perkins per presentare la sua idea per un hamburger senza carne. “Sono stato spazzato via dalla sua visione di un hamburger a base di piante che potesse competere in termini di gusto con quello vero”, ha ricordato John Doerr.

Brown, che è alto un metro e ottanta, ha scherzato sul fatto che ha mangiato più carne della maggior parte delle persone che crescono in un allevamento di bestiame. Mentre Brown stava contemplando un percorso di carriera nei suoi vent’anni, suo padre chiese: “Qual è il problema più importante del mondo?”

“Ho pensato che deve essere il cambiamento climatico“, ha detto Brown. “Se il clima fosse crollato, nient’altro avrebbe avuto importanza”.

Brown ha ristretto la sua attenzione all’energia pulita. Il suo interesse per gli animali (Brown divenne quasi un veterinario), l’agricoltura e il clima si fusero in quella che sarebbe diventata la sua azienda, Beyond Meat.

Secondo Doerr, “Brown era impegnato a dare alle persone ciò che amano – l’esperienza di grigliare e gustare la carne – ma con piselli e lenticchie e oli di semi che sostituiscono gli animali”.

Kleiner Perkins è diventato il primo grande investitore nella società nascente. Beyond Meat è diventata pubblica nel maggio 2019. Oggi i suoi prodotti sono disponibili in 118.000 punti di distribuzione in 80 paesi.

Citando Beyond Meat e altre aziende, John Doerr vuole dimostrare che il cleantech è un buon investimento. Dal 2006, Kleiner Perkins ha investito un totale di 1 miliardo di dollari in sessantasei imprese cleantech. Il valore dei suoi investimenti è triplicato a 3,2 miliardi di dollari.

John Doerr e il cambiamento climatico: “Dovremo combattere con tutte le armi a disposizione”

John Doerr ha dichiarato che “combattere o combattere” è una sana risposta biologica a qualsiasi tipo di minaccia. Ma quando si tratta della minaccia del cambiamento climatico, “combattere non è un’opzione; non possiamo superare il riscaldamento globale: dovremo combattere, con tutte le armi possibili“.

Lo storytelling è un’antica arma retorica che i leader hanno usato per persuadere e ispirare per secoli. Le storie educano, coinvolgono e danno alle persone la speranza che anche loro possono giocare il ruolo di eroe. Le storie scatenano l’azione, il tipo di azione di cui Doerr dice che abbiamo bisogno ora. “Avremo bisogno di mettere in moto più persone, più tecnologie e più nuove tecnologie inventate che in qualsiasi momento della storia umana”, ha ripetuto John Doerr.

La leadership è muovere le persone all’azione, dice Doerr. I grandi leader sono grandi narratori. Mostrano il percorso e usano il potere della storia per ispirare gli altri alla grandezza.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Ilaria Minucci