Dove conviene investire i soldi oggi

Fare investimenti di denaro oggi: come e dove conviene farlo in maniera sicura

investimento
come investire

Se c’è un tema che sta a cuore agli italiani è quello dell’investimento dei soldi. La possibilità di trovare un posto sicuro, in cui mettere i propri risparmi per tutelarsi in un momento di grave incertezza, può aiutare moltissime persone a superare brillantemente questi tempi incerti. Che si tratti di investimenti in immobili o in altri settori o in Paesi in cui le tasse sono più basse che in Italia, un investimento potrebbe svoltare la situazione di molta gente.

Dove conviene investire i soldi in sicurezza

In questo momento storico si può sicuramente fare affidamento sulle classiche obbligazioni di Stato, così sui Buoni Postali, i quali hanno interessi bassi, ma poco fruttiferi per l’investitore.
Potrebbe quindi essere meglio puntare su azioni più remunerative, ma comunque sicure come i Fondi comuni, o gli EFT. I piccoli risparmiatori ci hanno fatto più di un pensiero.

Ci sono inoltre le azioni delle grandi aziende italiane, tutte d’eccellenza. A queste ci riferiamo ogni qualvolta che decantiamo il nostro made in Italy. Ci sono infine degli investimenti appannaggio dei più esperti, basati quasi esclusivamente sul trading online.

Per quanto riguarda l’azione vera e propria dell’investire i soldi, possiamo decidere se farlo noi stessi oppure se farci aiutare da un consulente. Si potrebbe anche decidere di farli investire da un asset manager, il quale agirà sicuramente con una maggiore cognizione di causa.

Bisogna poi pensare a un piano d’investimenti. Occorre cioè sapere in quale tipo di investimento vogliamo puntare, saper poi diversificare gli stessi in modo non trovarsi a perdere in un colpo solo tutti i risparmi. Occorre sapere, inoltre, come impegnare i nostri soldi, se a breve-medio termine o a lungo termine.

I fattori da cui dipendono gli investimenti

Ci sono tre fattori da considerare per poter stabilire se conviene o meno fare certi tipi d’investimenti.
Innanzitutto è necessario sapere l’età anagrafica dell’investitore, poi il suo stato patrimoniale e, ultimo ma non meno importante, il suo profilo di rischio. Con quest’ultimo fattore si intende solitamente la propensione al rischio dell’investitore, ovvero quanto denaro è disposto a rischiare in un dato investimento.

Investire i soldi: il profilo di rischio

Al giorno d’oggi tutte le banche sono in grado di stilare un vero e proprio profilo di rischio del proprio cliente. Riescono a stabilire quanto l’investitore è disposto a spendere del proprio capitale, dove e in quali forme. Il profilo di rischio può variare in base a diversi parametri: la conoscenza dei mercati finanziari, la capacità di sapere come questi fluttuano, la disponibilità di capitale, l’età anagrafica, il reddito, il tipo di lavoro svolto e beni immobili di sua proprietà.

In base a un tale identikit le banche profilano ciascun investitore, scegliendo di conseguenza il miglior piano per lui. Infine, occorre sempre avere un atteggiamento responsabile e non improvvisato.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Lorenzo Carrega