Le aziende che hanno trovato una nuova nicchia nel settore della sanificazione-Covid

Alcuni esempi vincenti di aziende che hanno riadattato le loro principali attività sfruttando la nuova nicchia della sanificazione dal Covid.

sanificazione covid
sanificazione covid

Dagli sterminatori di parassiti ai sandblaster, alcune piccole aziende si stanno dedicando alla sanificazione dal Covid-19 dei i luoghi di lavoro di una miriade di industrie.

Le aziende che si occupano della sanificazione dal Covid

Nel mese di marzo, i quattro proprietari di AK Wet Works si sono seduti attorno a un tavolo per fare brainstorming sui modi per salvare l’attività. In tempi normali l’azienda, con sede a Seabrook, Texas, noleggia attrezzature per pulire la sporcizia e vecchi rivestimenti da serbatoi industriali, condutture e altre strutture. Ma con la chiusura delle industrie petrolchimiche, petrolifere e del gas, le sue prospettive sembravano desolanti.

“Uno di noi disse, scherzando, ‘E se convertissimo il nostro equipaggiamento in disinfettante?’ “Dice il co-fondatore Michael Bland. “Abbiamo riso. Poi ci guardammo e ci dicemmo: ‘Potremmo essere in grado di farlo’. ”

La pandemia rivela alle piccole imprese quanto siano versatili. Così una società di arredamento per la casa, un designer di gonne, e un business che fa stivali per cavalli si rendono conto che possono creare mascherine. Un produttore di integratori per animali domestici e una società di salsa piccante si uniscono a una miriade di distillerie artigianali nella produzione di disinfettanti per le mani.

Il compito di disinfettare i luoghi di lavoro contaminati o vulnerabili al coronavirus ha attirato anche una varietà di partecipanti inaspettati. In AK Wet Works, i partner hanno deciso di riprogettare i loro blaster senza polvere per produrre una nebbia di vapore freddo che può sterilizzare 20.000 piedi quadrati all’ora. In 100 ore, hanno prodotto un modello di lavoro e hanno iniziato a convertire tutte e 10 le loro macchine.

sanificazione ambienti di lavoro

Alla ricerca della convalida del loro piano, i fondatori hanno contattato FQE, un’azienda chimica locale con un disinfettante per Coronavirus approvato dall’EPA, per creare una miscela per loro. Pensando che la loro idea potesse arrivare al di fuori del mercato dell’area di Houston, si avvicinarono a MMLJ, il produttore originale di blaster, che accettò di produrre in massa le parti modificate e commercializzarle alla sua vasta base di clienti. MMLJ sta pagando una royalty per AK Wet Works, dice Bland.

I proprietari hanno anche cambiato il loro modello di business. Invece di noleggiare l’attrezzatura, mandano squadre a fare la disinfezione. (AK Wet Works ha quattro dipendenti a tempo pieno e un equipaggio di lavoratori a tempo parziale per chiamare come necessario.) L’azienda ha raccolto più di 15 nuovi clienti, tra cui negozi di alimentari, strutture mediche, dipartimenti di polizia e vigili del fuoco. I piccoli posti di lavoro hanno un prezzo orario; quelli grandi hanno un prezzo a metratura, a partire da 19 cent per piede quadrato e scendendo in base al volume.

Le vendite degli ultimi tre mesi sono aumentate del 79% rispetto allo scorso anno, con l’80% di disinfezione. Bland immagina che la domanda di disinfezione possa estendersi oltre al Covid-19. Sia gli spruzzatori convertiti che la soluzione chimica di FQE funzionano, ad esempio, nella bonifica post-uragani. “In futuro”, dice Bland, “vedremo da dove provengono le entrate e le seguiremo”.

Eliminare gli insetti

Un nuovo notiziario televisivo sulla attuale pandemia ha raggiunto un accordo con Bruno Milanese. Il presidente e proprietario del Bay Pest Control, un’azienda di 75 dipendenti con sede a Ocean Springs, Mississippi, ha ricordato di aver visto la parola “Coronavirus” su una delle sue sostanze chimiche. “Sono tornato indietro e ho guardato abbastanza sicuro, i prodotti che avevamo usato per anni avevano già “Coronavirus” sull’etichetta”, dice Milanese, che ha acquisito l’azienda nel 1995.

Milanese aveva iniziato ad acquistare la sostanza chimica DSV, prodotta da una società chiamata Nisus Corporation anni prima, quando i suoi clienti di trasformazione alimentare hanno chiesto se Bay Pest Control poteva disinfettare le loro attrezzature nello stesso momento in cui si adoperava per gli insetti.

“All’inizio, l’abbiamo offerto ai clienti esistenti, dicendo che se qualcuno risulta positivo lo faremo gratuitamente”, dice Milanese. Presto si sparse la voce e le chiamate si accumularono. Milanese ordinò rapidamente la DSV in fusti da 55 galloni.

disinfestazione insetti

L’azienda ha poi sviluppato processi per garantire una copertura del 100% da “qualsiasi cosa che le persone tocchino o potrebbero aver espirato o tossito o starnutito”, dice Milanese. Ogni volta che Bay Pest Control occupa un nuovo tipo di spazio – dalle piccole imprese come parrucchieri e ristoranti a grandi strutture come lo Stennis Space Center della NASA nella contea di Hancock, Mississippi – il team documenta i suoi requisiti specifici e crea specifiche squadre.

Milanese offre il servizio il giorno stesso se qualcuno presso un’azienda risulta positivo. La disinfezione da Coronavirus ora rappresenta circa il 15% del business, con prezzi paragonabili al controllo dei parassiti. “Fare qualcosa di così essenziale ha aiutato il morale”, dice Milanese, “e penso che abbia aiutato l’immagine complessiva delle aziende di controllo dei parassiti”.

Prima del trauma

In una pandemia, il lavoro cupo della scena del crimine e la pulizia dei rischi biologici è molto richiesto. “Le scene di morte sono decisamente aumentate”, afferma Alan Cohen, fondatore e CEO di Bio SoCal, un’azienda con 12 dipendenti con sede a Westlake Village, California. “Purtroppo, si stanno verificando molti più suicidi. Molta più violenza domestica. Molte persone vivono da sole e nessuno lo sa per settimane.”

Bio SoCal pulisce anche i siti esposti a malattie infettive, come la SARS e i batteri C. Affrontare Covid-19 era un’estensione naturale di tale pratica, che è un insignificante 15% del business.

aziende sanificazione covid

Anche per un’azienda la cui competenza principale è la decontaminazione, il Covid-19 presenta nuove sfide. Ad esempio, una scena del crimine o la pulizia dei rischi biologici in genere è relegata in una singola stanza o, al massimo, in alcune stanze in una casa di dimensioni ordinarie. “Nessuno prima aveva la necessità di decontaminare e disinfettare 300.000 o 400.000 piedi quadrati di un business,” dice Cohen.

Per questi lavori, Bio SoCal distribuisce il personale in team. Il primo team passa attraverso una struttura e pulisce ogni superficie per rimuovere il “biofilm” di batteri o altri microrganismi. La seconda squadra applica il disinfettante. Per gli spazi in cui l’applicazione di una soluzione umida è impraticabile, ad esempio il locale di controllo luci e le sale server, Cohen ha investito in una macchina chiamata HaloMist che distribuisce il disinfettante in una nebbia secca.

La pandemia ha influenzato anche altri lavori di Bio SoCal. Ora l’azienda applica il disinfettante per Covid-19 in ogni luogo – scene del crimine incluse – prima di pulire. “Non sappiamo chi sia stato in quella casa o in quell’edificio”, dice Cohen. “Non sappiamo niente”.

Scrivi un commento

1000

What do you think?

Scritto da Redazione Think

excel priorità 2020

Perché dovresti rendere il mastering di Microsoft Excel una priorità nel 2020

kyd-distanziamento-sociale

Arriva K-Y-D, il Dpi ideato da una startup italiana