Viaggiabile, il volontariato sconfigge la “morte del prossimo”

Viaggiabile, il volontariato sconfigge la “morte del prossimo”

Capita spesso di fronte al dolore degli altri di sentirsi impotenti, inutili. Quando ci troviamo di fronte a un malato terminale, a un paraplegico, oppure di fronte a un lutto l’unica cosa che siamo in grado di fare è manifestare la solidarietà e la vicinanza con un abbraccio, un sorriso, una pacca sulla spalla. Poi segue il silenzio, a volte l’imbarazzo… le nostre faccende quotidiane ci riportano...

Per continuare a leggere questo articolo

Abbonati a Think.it

a soli 3,99€ / mese, il primo mese a 0,99€

Originariamente pubblicato su chefuturo.it
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da chef