Tesla accusata di razzismo: l’azienda pagherà 130 milioni di dollari a un ex dipendente

tesla

Tesla dovrà pagare più di 130 milioni di dollari a un ex dipendente che ha denunciato di essere stato vittima di razzismo mentre lavorava presso l’azienda. Secondo quanto stabilito dalla giuria chiamata a esprimersi sulla vicenda, la società di Elon Musk non è riuscita a evitare che l’ex dipendente venisse discriminato e vessato da un punto di vista razziale.
Tesla accusata di razzismo: l’azienda...

Per continuare a leggere questo articolo

Abbonati a Think.it

a soli 3,99€ / mese, il primo mese a 0,99€

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Ilaria Minucci