Storie di hacker, virus e attivismo (che si fondono in Anonymous)

Storie di hacker, virus e attivismo (che si fondono in Anonymous)

“Gli strumenti dell’hacking si mettono al servizio dell’attivismo”, nasce così l’Hacktivismo. A raccontarne l’ascesa in una videointervista è Arturo Di Corinto, giornalista e docente universitario, uno di quelli che Internet l’ha visto crescere in Italia dal Forte Prenestino, in cui crearono, lui e i suoi compagni, il primo HackMeeting italiano, e che oggi che la rete compie 30 anni è uno dei repo...

Per continuare a leggere questo articolo

Abbonati a Think.it

a soli 3,99€ / mese, il primo mese a 0,99€

Originariamente pubblicato su chefuturo.it
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da chef