Pesca sostenibile: l’impegno di Findus in difesa del mare e della sua fauna

Qual è il modo migliore per salvaguardare le acque e, al contempo, continuare a mangiare pesce? Una soluzione c’è e si trova nella pesca sostenibile.

pesca sostenibile findus

Conosciamo tutti le proprietà nutritive del pesce – è ricco di sali minerali e una perfetta fonte di proteine – ma pochi probabilmente sono a conoscenza del fatto che il mare è in grave pericolo. Secondo l’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile, l’inquinamento e lo sfruttamento eccessivo degli oceani stanno portando sempre più problemi all’ambiente marino, ponendo sempre più pressione sugli ecosistemi.

La popolazione mondiale è in continua crescita e in futuro sarà sempre più importante avere a disposizione una risorsa come quella del mare.

L’obiettivo 14 dell’Agenda 2030 è proprio quello di conservare e utilizzare in modo sostenibile gli oceani, i mari e le loro risorse; qual è quindi il modo migliore per salvaguardare le acque e, al contempo, continuare a mangiare pesce? Una soluzione c’è e si trova nella pesca sostenibile.

I vantaggi della pesca sostenibile

La pesca sostenibile evita qualsiasi comportamento dannoso per l’ambiente, dagli sprechi superflui alle tecniche di cattura che distruggono i fondali. Questa è anche un’ottima strategia per evitare le conseguenze che la pesca non regolarizzata ha su altre specie marine che non sono impegnate nel mercato ittico e sulla fauna e la flora del mare più in generale, che se non tutelata rischia forti ripercussioni nel tempo.

L’impegno di Findus

Findus, che insieme a Birds Eye e Iglo forma Normad Foods, la più grande azienda europea di alimenti surgelati, è infatti impegnata in attività volte alla salvaguardia dei nostri mari. La bontà del marchio in termini di sostenibilità è confermata anche da diversi enti di settore, come ad esempio MSC (Marine Stewardship Council), ente terzo indipendente che si occupa di sostenibilità marina.

Insomma, l’azienda che porta nei piatti di tutto il mondo il filetto di merluzzo surgelato Capitan Findus, prima di farlo si preoccupa che il pesce sia pescato in modo sostenibile e trattato nel rispetto dell’ambiente e delle persone, senza dimenticare i valori nutrienti che questo alimento offre.

L’inquinamento ambientale e marittimo è un argomento vastissimo, che coinvolge innumerevoli aspetti e nasconde conseguenze irreversibili. Una parte della responsabilità per fronteggiare questo problema spetta ovviamente ai governi e alla politica, che devono favorire la pesca sostenibile attraverso leggi e iniziative. Ma il peso ricade anche sulle spalle dei consumatori: ognuno di noi può scegliere, nel quotidiano, di abbracciare scelte più sostenibili e responsabili, come stare attenti a quel che finisce nel piatto ogni giorno.

Articolo realizzato in collaborazione commerciale con Findus

FONTI:

https://www.findus.it/sostenibilita/strategia-di-sostenibilita

https://www.findus.it/sostenibilita/approvvigionamento-responsabile/pesca-sostenibile

https://www.findus.it/sostenibilita/pesce-verdure-provenienza/da-dove-proviene-il-nostro-pesce

https://www.findus.it/la-nostra-gamma/secondi-piatti/pesce-naturale/filetti-di-merluzzo

https://www.eda.admin.ch/agenda2030/it/home/agenda-2030/die-17-ziele-fuer-eine-nachhaltige-entwicklung/ziel-14-ozeane-meere-und-meeresressourcen-im-sinne-nachhaltige.html

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Redazione Think