La città invisibile: cronache di dolore e resistenza a Bruxelles

La città invisibile: cronache di dolore e resistenza a Bruxelles

Ci risiamo. Le esplosioni di un tragico mattino hanno riportato Bruxelles alla situazione di blocco già sperimentata a novembre 2015, dopo gli attentati del Bataclan a Parigi. L’aeroporto è chiuso. Le stazioni ferroviarie sono state evacuate. La rete di trasporti pubblici è completamente bloccata. I cinema e i musei sono chiusi. L’Université Libre de Bruxelles è stata evacuata. Nessuno può entrare...

Per continuare a leggere questo articolo

Abbonati a Think.it

a soli 3,99€ / mese, il primo mese a 0,99€

Originariamente pubblicato su chefuturo.it
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da chef