Akuis, round seed da un milione di euro per la startup friulana

Soddisfazione in casa Akuis per l’importante novità raggiunta nel giro di poco tempo: i dettagli del round seed.

Akuis

Grandi novità in casa Akuis, l’azienda fondata e gestita dai giovani friulani Alessandro Englaro e Mattiarmando Chiavegato. A tal proposito è stato raggiunto il traguardo del round seed da un milione di euro: si tratta di un grande obiettivo.

L’operazione è stata sottoscritta da Fabio Nalucci (fondatore e CEO di GELLIFY) insieme alla famiglia Franzolin-Michelon (UNOX) e Alessandro Dondè di Ledragomma. Il progetto sarà funzionale allo sviluppo operativo e alla strategia di go-to-market di Akuis. La realtà vanta un tasso composto di crescita annuale attestato a 357% nei primi 3 anni di attività. La previsione è  invece del 250% fino al 2024. Fabio Nalucci, la famiglia Franzolin-Michelon e Alessandro Dondè sono i nuovi investitori che supporteranno Akuis.

Akuis incassa un round da un milione

Il progetto di Akuis nasce nel 2018 grazie ad un’idea di Alessandro Englaro e Mattiarmando Chiavegato che hanno sviluppato la smart gym Sintesi, l’innovativa stazione multifunzione che rivoluziona il modo di allenarsi a casa così come in palestra. Questo sistema racchiude in soli 2 metri quadri di spazio tutte le macchine presenti in un centro fitness.

Grazie alla piattaforma Sintesi, dotata di tecnologie all’avanguardia e anche di un brevetto di livello internazionale, Akuis ha intenzione di aiutare le persone a raggiungere il benessere fisico rimanendo a casa propria. Si tratta a tutti gli effetti di una piattaforma di allenamento che unisce la componente fisica al supporto digitale. L’idea è quella di guidare l’utente passo dopo passo nel compiere gli esercizi. Esiste a tal proposito anche l’aiuto di un personal trainer virtuale che lavora sulla performance fisica e la motivazione.

“Siamo davvero entusiasti dell’investimento in Akuis – dichiarano Nicola Michelon e Fabio Nalucci – visto che abbiamo trovato nella sua tecnologia e nel team una combinazione unica di conoscenza profonda del mondo industriale ed esperienza digitale”. Anche il CEO di Akuis, Alessandro Englaro, ha analizzato il progetto ed espresso soddisfazione per il risultato raggiunto. “Questo round ci riempie di entusiasmo. Akuis si è dedicata dalla nascita allo sviluppo del prodotto – commenta Englaro – con eccellenti risultati ed ora, insieme ai nuovi investitori, potrà finalmente sfruttare le sue potenzialità”. 

“Ci piace dire che Sintesi è come lo smartphone del fitness – aggiunge Mattiarmando Chiavegato, co-founder di Akuis – e grazie al round avremo le risorse per perfezionare il software che, registrando i dati, le performance e i miglioramenti di ogni utente nel tempo, ci consentirà il lancio di iniziative di engagement”. 

Akuis, come funziona la piattaforma Sintesi

Sintesi è una piattaforma è in grado di riprodurre diversi tipi di carico, proponendo un format di allenamento innovativo che può essere utilizzato sia in ambito sportivo che riabilitativo. Si tratta quindi di una vera e propria smart gym concepita per essere installata facilmente nelle proprie abitazioni oppure nelle palestre boutique.

Il suo funzionamento si basa sul sistema di vettorizzazione del carico e sul brevetto Dynamic Vectoring. Esso permette di assecondare la naturale biomeccanica del corpo umano, garantendo una totale libertà di movimento. Il meccanismo è in grado di adattare elettronicamente il dispositivo a ogni tipologia di esercizio. È dotato di due versioni, una per uso personale e l’altra per quello professionale (palestre, fisioterapisti e personal trainer). Grazie alle sue dimensioni contenute e alle linee essenziali, Sintesi si può essere utilizzata anche in hotel, spa oppure a bordo di yacht.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Alessandro Artuso