Reciprocal, così strappiamo le architetture urbane al degrado

innovaizone

Tutti conoscono luoghi urbani sotto utilizzati: posti belli e suggestivi in potenza, ma che spesso risultano degradati perché occupati da auto e motorini, con una manutenzione quasi inesistente, a volte addirittura sbarrati. A Roma se ne posso enumerare a decine, anche nello stesso centro storico (per esempio le due terrazze giardino – l’emiciclo di Nettuno – che conducono a piazza del Popolo). No...

Per continuare a leggere questo articolo

Abbonati a Think.it

a soli 3,99€ / mese, il primo mese a 0,99€

Originariamente pubblicato su chefuturo.it
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da chef