Gestione della casa – 3 consigli per risparmiare

Vediamo assieme tre consigli per poter risparmiare nella gestione delle spese domestiche, tra spese e bollette di gas e luce

come risparmare gestione casa

Chi si ritrova a tenere le redini di una casa, sa bene quanto sia importante economizzare, compiendo scelte consapevoli e intelligenti. Tali scelte riguardano vari ambiti, come scegliere la giusta compagnia di erogazione luce e gas, scegliere dove e come effettuare la spesa settimanale e molto altro. Vediamo insieme 3 consigli utili per risparmiare nell’ambiente domestico.

 

Valutazione delle offerte luce e gas

 

Le offerte gas mercato libero, come anche quelle relative alla corrente elettrica, sono veramente tante, motivo per il quale è necessario prestare attenzione alla scelta dell’erogatore del servizio, così da accettare solo le promozioni realmente in linea con le proprie necessità. In questo caso, il miglior modo per valutare un’offerta è ponderare bene: il costo del gas o della luce, espresso in euro/smc o kWh/euro, le condizioni tariffarie paragonate a quelle del contratto attualmente in essere ed i servizi accessori, la presenza di bonus, piani di accumulo punti e la presenza di canali di supporto, come chat, call center e altri punti di riferimento per il customer care. È fondamentale, inoltre, sottoscrivere un contratto chiaro, espresso in termini limpidi e di facile comprensione, così da essere certi di accettare delle condizioni che si desiderano realmente. Inoltre, è importante scegliere anche erogatori che abbiano degli store fisici dislocati sul territorio, così da poter chiedere un consulto di persona, qualora si abbiano dubbi o problemi e magari le indicazioni nei canali online non sono state sufficientemente esaustive.

 

Imparare a fare la spesa settimanale

 

Esistono degli accorgimenti facili da seguire per effettuare una spesa settimanale ben ottimizzata. Per prima cosa è altamente consigliato effettuare la spesa alimentarie solo dopo aver mangiato, in modo da non essere tentati dalla fame, arrivando ad acquistare articoli non necessari. Altro consiglio è quello di organizzare una specie di piano alimentare di 7 giorni, così da sapere precisamente cosa acquistare ed entro quando consumarlo. Questo aiuterà anche nella valutazione delle scadenze e ad evitare che alcuni alimenti si deteriorino nel frigo senza essere utilizzati. Anche fissare un budget aiuta, così da sapere che oltre quella cifra non è possibile spingersi con le spese. Da qui, l’importanza di redigere un diario delle spese.

Redigere il diario delle spese

Per tenere sotto controllo i consumi e capire quanto risparmio è possibile ottenere a fine mese, è importante redigere un diario delle spese, così da avere un piano chiaro delle entrate, come stipendi, rimborsi, premi produzione e molto altro, unite alle uscite inerenti alle bollette, la spesa, l’acquisto di vestiario, ecc. Il diario, quindi, oltre a mettere in chiaro quali sono i movimenti di denaro nell’arco del mese, serve a riflettere su di essi, così da portare rimedio nelle settimane o nei mesi successivi.

Ovviamente quelli indicati sono dei consigli da unire al buonsenso, chiave di volta di una corretta economia domestica. Ottimizzare il proprio budget, significa ridurre gli sprechi e di conseguenza, permette di risparmiare dei soldi da destinare ad altro, come ad esempio, ad una vacanza, ad un regalo per i figli, per la moglie o marito, o semplicemente per sé stessi. 

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Redazione Think