Black Girls Code, il CEO Kimberly Bryant rimossa dalla non-profit

kimberlybryant
CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 85

Black Girls Code, un importante non-profit che introduce le giovani donne afroamericane alla tecnologia, sta affrontando una seria crisi dopo aver trascorso gli ultimi mesi all’insegna di una disputa legata alla leadership della società. La disputa si è, infine, conclusa con la rimozione del CEO Kimberly Bryant mentre accuse di bullismo sono state rivolte al suo consiglio di amministrazione.
Blac...

Per continuare a leggere questo articolo

Abbonati a Think.it

a soli 3,99€ / mese, il primo mese a 0,99€

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Ilaria Minucci