Azimut e GELLIFY Group annunciano fondo di venture capital da 50 milioni di dollari per la regione MENA

azimut e gellify group

Azimut e GELLIFY Group hanno ufficialmente presentato alla Gitex Technology Week il fondo di venture capital del valore di 50 milioni di dollari, destinato alla regione MENA (Medio Oriente e Nord Africa).

Azimut e GELLIFY Group, il fondo di venture capital da 50 milioni di dollari per la regione MENA

Nella giornata di giovedì 21 ottobre, in occasione della partecipazione alla Gitex Technology Week organizzata a Dubai, Azimut e GELLIFY Group hanno annunciato di aver istituito un fondo di venture capital di 50 milioni di dollari per la regione MENA. Il fondo è stato concepito per valorizzare e supportare il processo di innovazione tecnologica nella regione, individuando startup tecnologiche B2B da far crescere e potenziare.

GELLIFY, infatti, è una piattaforma dedicata all’innovazione B2B, specializzata nell’investire capitale in startup selezionate e contribuire alla loro crescita. In particolare, l’attenzione di GELLIFY è rivolta principalmente nei confronti delle startup ad elevato contenuto tecnologico che poi connette ad aziende tradizionali al fine di rinnovarne i processi di lavoro, i modelli di business e i prodotti commercializzati.

Il Gruppo Azimut, invece, si configura come uno dei maggiori operatori indipendenti attivi nel campo del risparmio gestito in Europa e, mediante Azimut Libera in Medio Oriente, ha istituito un fondo di venture capital B2B alternativo di tipo chiuso che investe esclusivamente in società tecnologiche B2B.

Gitex Techonology Week, l’annuncio di Azimut e GELLIFY Group

La comunicazione è stata diramata da Azimut e GELLIFY Group, che hanno dato vita alla propria partnership a partire dal 2019, in occasione della partecipazione alla Gitex Technology Week organizzata a Dubai. L’evento è noto per essere l’appuntamento tecnologico più importante della regione MENA, capace di attirare i più grandi esperti in contesto internazionale.

In questo contesto, quindi, Azimut e GELLIFY Group hanno pubblicizzato la creazione del fondo di venture capital da 50 milioni di dollari per investire in startup software business-to-business (B2B) esistenti e attive nella regione MENA, a eccezione di Abu Dhabi.

Le società prenderanno in considerazione startup tecnologiche B2B in differenti fasi di sviluppo come le startup in fase seed, le startup in fase di go-to-market e, ancora, le startup mature per scalare (scaleup).

Secondo quanto riferito da Azimut e GELLIFY Group, avvalendosi del sostegno del fondo di venture capital, simili startup potranno accrescere il livello di innovazione in settori come “smart city, sanità, e-commerce, fintech, industria 4.0 e turismo, facendo leva su tecnologie come l’intelligenza artificiale, l’Internet of Things (IoT), la blockchain e la sicurezza informatica (cybersecurity)”.

Il programma di investimento nella regione del MENA

Per quanto riguarda la liquidità messa a disposizione da Azimut e GELLIFY Group, i primi investimenti che beneficeranno delle risorse messe a disposizione con il fondo di venture capital sono stati programmati per il primo trimestre del 2022.

In alcuni casi specifici, GELLIFY Group si impegna ad accompagnare e a sostenere le startup in fase di sviluppo attraverso un “programma di crescita esclusivo e proprietario”.

L’iniziativa varata da Azimut e GELLIFY alla regione MENA non rappresenta la prima esperienza delle società mirata a destinare risorse economiche volte a promuovere lo sviluppo di startup tecnologiche B2B.

Prima del fondo di venture capital da 50 milioni di dollari per il Medio Oriente e il Nord Africa, infatti, nel 2019, Azimut e GELLIFY Group hanno istituito un altro fondo di venture capita di 65 milioni di euro per le startup tecnologiche B2B europee. Il fondo europeo è noto come “Digitech Fund” e ha consentito una migliore diversificazione in ambito globale.

Per quanto riguarda il progetto avviato nella regione del MENA, Azimut e GELLIFY Group hanno già numerosi partner che hanno co-investito in Medio Oriente. Il primo co-investimento delle due società nella regione del MENA, mediante il fondo Azimuth Digitech Fund, è stato annunciato nel mese di luglio 2021 e ha coinvolto la startup Workfam, con sede negli Emirati Arabi Uniti, specializzata nella creazione di una piattaforma SaaS rivolta ai dipendenti delle aziende.

Il CEO e Founder di GELLIFY Group, Fabio Nalucci

In merito alla creazione del fondo di venture capital da 50 milioni di dollari, si è espresso il CEO e Founder di GELLIFY Group, Fabio Nalucci, che ha dichiarato: “A poco più di un anno dal lancio del fondo Azimut Digitech e dopo aver già annunciato 11 co-investimenti con Azimut Italia nel corso del 2021, siamo pronti a replicare questo modello nella regione MENA. Vogliamo dare un contributo concreto alla regione per sprigionarne tutto il potenziale nel generare innovazioni tecnologiche dirompenti. Per questo motivo abbiamo lanciato sin dal 2020 la nostra sede di GELLIFY Middle East come un’autostrada internazionale per il trasferimento tecnologico e l’interscambio di tecnologie all’avanguardia delle startup B2B tra l’Europa e il Medio Oriente e viceversa”.

fabio nalucci ceo and founder gellify

Il Co-Ceo e Global Head of Asset Management di Azimut, Giorgio Medda

Il Co-Ceo e Global Head of Asset Management di Azimut, Giorgio Medda, invece, ha spiegato: “Azimut Digitech ha rappresentato un’innovazione per il mercato italiano e ora vogliamo esportare questa storia di successo anche in Medio Oriente e Nord Africa, forti anche della nostra presenza locale. I governi di quelle regioni sono impegnati a promuovere l’innovazione e hanno adottato con successo misure per rendere le loro economie più digitali. Insieme all’offerta unica di GELLIFY, riteniamo quindi vi sia un grande potenziale sia per raggiungere alti rendimenti per i nostri clienti sia per creare opportunità di innovazione nelle regioni del Golfo”.

giorgio medda co ceo e global head of asset management di azimut 683x1024

MENA, candidature delle startup tecnologiche B2B

Al momento, GELLIFY Middle East risulta essere già attiva e pronta a ricevere candidature inviate dalle startup tecnologiche B2B operative nella regione MENA. Le candidature, poi, verranno esaminate in modo accurato e si procederà alla selezione delle startup tecnologiche B2B considerate di maggiore interesse per il portafoglio di investimenti GELLIFY e per il portafoglio di investimenti associato al prossimo fondo di “Azimut GELLIFY MENA”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Ilaria Minucci