GELLIFY e Azimut Digitech Fund nuovi investitori di Contents

Il recente aumento di capitale consentirà a Contents di consolidare la propria leadership nell'industria della creazione di contenuti digitali.

GELLIFY Azimut Digitech Fund Contents
GELLIFY Azimut Digitech Fund nuovi investitori Contents

L’aumento di capitale, sottoscritto da GELLIFY, insieme al fondo Azimut Digitech Fund di proprietà di Azimut Libera Impresa SGR, consentirà a Contents di consolidare la propria leadership nell’industria della creazione di contenuti generati automaticamente grazie all’intelligenza artificiale.

L’aumento di capitale di Contents grazie a GELLIFY a Azimut Digitech Fund

Mercoledì 5 maggio 2021 Contents, la tech company che ha sviluppato una piattaforma di intelligenza artificiale in grado di semplificare l’accesso ai dati e favorire la comunicazione dei vari business online, è entrata nel portafoglio di GELLIFY, che ha finanziato l’aumento di capitale insieme a Azimut Digitech Fund.

La prima società è una piattaforma di innovazione che seleziona e fa crescere startup innovative ad alto contenuto tecnologico, connettendole anche ad aziende consolidate. La seconda è un fondo di venture capital che investe solamente in società tecnologiche B2B, istituito da Azimut Libera Impresa SGR e attivo da fine dicembre 2020.

Michele Giordani, Managing Partner & Founder di GELLIFY afferma: “Siamo entusiasti dell’operazione Contents.com perché la loro piattaforma di content automation e generation basata sull’intelligenza artificiale fornisce alle aziende la capacità di scalare le strategie di ingaggio e coinvolgimento dei clienti.”

Anche Massimiliano Squillace, CEO e fondatore di Contents è entusiasta di questa operazione. Egli infatti è sicuro che con GELLIFY sarà possibile creare una forte sinergia industriale. 

Gli investimenti permetteranno a Contents di proseguire e consolidare la propria crescita, col fine di diventare una vera e propria azienda globale. Ad ora è attiva in 5 Paesi, Italia, Francia, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti.

Contents S.p.A: la sua storia

Contents è stata fondata nel 2017 da Massimiliano Squillace, imprenditore in ambito tech e digital con anche una consolidata esperienza internazionale.

Massimiliano Squillace

L’idea alla base della piattaforma è quella di rendere l’analisi dei dati e la creazione di contenuti un processo intuitivo e automatizzato, con lo scopo di migliorare la generazione di contenuti partendo dai big data. Il sistema, basato sulla A.I. di Natural Language Generation, consente infatti di ottenere ottimi contenuti senza bisogno dell’intervento umano.

Il modello proposto da Contents, semplice ma allo stesso tempo altamente efficiente, ha fatto sì che anche grandi aziende si siano affidate alla sua tecnologia. Tra i suoi partners troviamo infatti l’E-Commerce di Disney, Booking.com, Amazon, Spotify, BMW, Microsoft e Yahoo.

Contents è inoltre anche un produttore, e possiede 18 property internazionali, tra cui Notizie.it e Newz.com. Le sue riviste trattano una vasta gamma di argomenti, dalla tecnologia alla salute, dalla moda allo sport, oltre che la stretta attualità. Tutto ciò permette a Contents di raggiungere milioni di utenti su scala mondiale.

Il futuro dei Digital Media

Contents nasce e si colloca nel contesto di mercato dei Digital Media. Nel 2020 questo mercato ha registrato un valore di mercato pari a 254.8 miliardi di dollari. Nel dettaglio, l’e-Publishing è stato valutato 24.8 miliardi di dollari. Ma anche le aspettative di crescita sono rosee: si pensa che si possano raggiungere 414.2 miliardi di dollari di valore nel 2025.

Un ulteriore incremento del mercato dei Digital Media è dovuto dall’utilizzo dell’intelligenza artificiale  per la creazione dei contenuti. L’AI riuscirà infatti a capre sempre meglio l’utente, consigliandogli non ciò che ha visto ma quello che gli è piaciuto, con una creazione più mirata dei contenuti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Redazione Think