DEI, come la parità di genere incide sul rendimento degli investimenti

Come possono le strategie DEI inerenti la parità di genere sul lavoro andare ad implementare il rendimento degli investimenti?

dei

Le strategie DEI, ovvero Diversity, Equity e Inclusion, mirano a far sì che all’interno delle aziende e dei singoli team di lavoro vi sia un rispetto delle diversità e una parità di trattamenti tra i generi.”. Questa tipologia di approccio al mondo del lavoro e all’organizzazione interna di una realtà economica si è dimostrata essere in grado di migliorare in primis le condizioni dei lavoratori, oltre che contribuire ad aumentare la reputazione dell’azienda e implementare il rendimento di business e investimenti. Una strategia in grado dunque di generare vantaggi sia internamente che esternamente alla realtà aziendale, migliorando l’employee experience e aumentatare gli introiti per la realtà economica.

Parità di genere e rendimento degli investimenti

Come possono le strategie DEI inerenti la parità di genere sul lavoro andare ad implementare il rendimento degli investimenti? Per rispondere a questa domanda è bene partire da ciò che è già ben noto in materia di investimenti, ovvero tanto più un portafoglio sarà diversificato tanto più riuscirà ad essere solido e resiliente nel tempo. Abbiamo dunque in questo caso differenti asset in cui investire e tale diversità dovrà necessariamente trovare riscontro anche nei team che avranno la responsabilità di gestire tali investimenti. Diversificare dunque è l’arma vincente, sia negli investimenti che nella squadra, con l’obiettivo di sovraperformare rispetto ai competitor.

Raelan Lambert, Global head of Alternatives di Mercer, azienda leader nella consulenza per quel che riguarda le risorse umane, i servizi attuariali e previdenziali e per la selezione, monitoraggio e gestione degli Investimenti degli Investitori Istituzionali e delle reti di Wealth Management, è fortemente convinto che sia nella diversità nei team di lavoro la vera leva di successo di un’investimento. “Un team ricco di diversità ma accomunato da valori condivisi – si legge nel report 2019 della società su diversità, equità e inclusione – ha possibilità di performance decisamente più alte rispetto ai competitor che hanno team meno diversificati”. 

Rendimento degli investimenti e gender equality: il report di Mercer

Il report pubblicato da Mercer nel 2019 prendeva nello specifico in esame ben 7000 fondi e li analizzava sotto il profilo della diversità, dell’equità e dell’inclusione. Il dato che purtroppo è emerso è che nel 63% dei casi analizzati non vi fossero delle donne ad occupare una posizione dirigenziale e, anche sotto il profilo delle etnie, della sessualità e di altri indicatori di diversità, vi fossero dati poco incoraggianti. Al fine di evitare che questi aspetti continuino a rappresentare la normalità, Mercer ha deciso di guidare gli investitori verso aziende volenterose di promuovere la diversità e l’inclusione in un più ampio disegno legato all’etica della società di gestione. Tale scelta si è rivelata essere molto apprezzata, specie dagli investitori istituzionali di tutto il mondo che guardano alla diversità come un’importante leva per migliorare la performance. I dati relativi agli investimenti nel private equity mostrano infatti come le società facenti riferimento ad una donna o da una persona appartenente a una categoria di minoranza dal 2011 in poi abbiano registrato performance superiori al quartile mediano.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?