Riaperture post Covid: come aiutare i dipendenti a sentirsi sicuri psicologicamente

È importante che i dipendenti delle aziende, con le riaperture post Covid, si sentano emotivamente sicuri sul proprio posto di lavoro.

riapertura sicurezza
riapertura sicurezza

Mentre le porte dei negozi, degli uffici e degli stabilimenti di produzione riaprono, i leader sono alle prese con nuove procedure di sicurezza locali e federali per prevenire la diffusione di Covid-19. Ma qualunque sia il numero di mascherine o la quantità di disinfettante per le mani, gli imprenditori devono comunque assicurarsi che i dipendenti si sentano al sicuro, sia sul posto di lavoro che intorno ai clienti.

Un gruppo di lavoratori di Amazon chiaramente non la pensa così. La settimana scorsa, i dipendenti del magazzino Amazon di New York City hanno citato in giudizio il gigante del commercio al dettaglio, che ha recenrtemente perso l’appalto per la digitalizzazione delle piattaforme IT dell’esercito americano sostenendo che le sue condizioni di lavoro mettevano loro e i loro familiari a rischio di contrarre la Covid-19. Hanno accusato Amazon di violare le leggi sul disturbo pubblico e sulla sicurezza dei lavoratori, disinformando i lavoratori sui pericoli. Amazon ha detto che stava esaminando la denuncia, secondo Bloomberg.

riapertura sicurezza

“Se non c’è un buon processo e una buona procedura per i dipendenti per portare avanti queste preoccupazioni e sentire che vengono affrontate, le aziende corrono il rischio di una di queste cause di tipo amazzonico”, dice Erin McLaughlin, avvocato del lavoro e dell’occupazione presso lo studio legale Buchananan Ingersoll & Rooney, con sede a Pittsburgh. McLaughlin dice che una causa come questa potrebbe essere fatale per le piccole imprese. Con un’ampia comunicazione e formazione, tuttavia, potete aiutare i vostri dipendenti a sentirsi al sicuro sul posto di lavoro. Ecco cosa dovete fare.

Spiegate le ragioni alla base delle vostre nuove politiche

Avrum Elmakis, l’amministratore delegato del CLMBR e proprietario di tre studi fitness Rise Nation nella zona di Denver, afferma che istruire i dipendenti sulle nuove pratiche, attrezzature e procedure è stato il modo migliore per aiutare sia i dipendenti che i clienti a sentirsi al sicuro. Dice che i suoi dipendenti hanno dovuto imparare non solo a gestire le nuove procedure, ma anche a capire perché sono state messe in atto. Ad esempio, perché le classi sono limitate a un certo numero di membri, perché c’è un monitoraggio della temperatura e perché l’azienda utilizza una macchina a vapore per la pulizia.

La comprensione di questi “perché” rende i dipendenti più sicuri nel proprio ambiente di lavoro e in grado di dare risposte chiare quando i clienti lo chiedono. “L’educazione costruisce la fiducia naturale”, dice Elmakis. “E la capacità di trasmetterlo al consumatore è importante nella mia mente, soprattutto nel mondo attuale e post-Covid”.

riapertura sicurezza

Rimanete aggiornati sulle linee guida locali, statali e federali

Con le normative che cambiano costantemente, è fondamentale ottenere informazioni aggiornate. Prima della riapertura, Elmakis ha affidato a uno dei suoi amministratori il compito di controllare ogni giorno le linee guida. I suoi studi si trovano in diverse contee e molte delle normative locali variano.

McLaughlin offre consigli simili. Dice che le aziende possono spostare alcuni lavoratori che potrebbero essere temporaneamente sottoccupati per lavorare ai piani di risposta Covid-19 e li accusano di stare al passo con le regole locali. Oppure, dice, i datori di lavoro possono assumere un aiuto esterno, come i consulenti delle risorse umane, per tenerli aggiornati, il che può essere vantaggioso se l’azienda opera in più sedi.

Fare conversazioni aperte sulle linee guida e sull’uso dei DPI

mascherine posto di lavoro

Conversazioni frequenti e fluide con i dipendenti sono di vitale importanza, dice Denise Rousseau, docente di comportamento organizzativo e politiche pubbliche alla Carnegie Mellon University. Prima di tutto, dice, sedetevi con le persone e, quando condividono le loro preoccupazioni, condividete le informazioni sulle procedure e le normative locali. Sulla base di questa conversazione, aggiornate le linee guida che avete, o scrivete nuove linee guida per farle funzionare. È importante, dice, dare voce alle persone su come si intende mantenere tutti al sicuro: “Si tratta di partecipazione e di un atteggiamento di apprendimento”.

Vale anche la pena avere conversazioni specifiche sui DPI. McLaughlin dice di consigliare spesso ai clienti di consentire ai dipendenti di utilizzare i DPI che li fanno sentire più sicuri sul posto di lavoro. Chiedete ai dipendenti se hanno condizioni mediche che potrebbero impedire loro di usare una mascherina, o se preferiscono usare un respiratore (come la N95), e trattatela come una conversazione aperta. “La chiave è essere flessibili, e certamente essere flessibili per affrontare le preoccupazioni sul posto di lavoro”, dice.

Sottolineare la sicurezza della comunità

riapertura sicurezza

I dipendenti possono avere opinioni diverse su quali precauzioni di sicurezza sono necessarie sul posto di lavoro. Per questo motivo, dice Rousseau, è fondamentale che il management crei materiale di formazione e lo comunichi chiaramente a tutti i dipendenti. Dice anche che l’unico modo in cui i dipendenti si sentiranno veramente sicuri è che le procedure concordate siano seguite da tutti.

“Si tratta sempre di ricordare alle persone che sono in una comunità. Che non si tratta solo dei loro diritti”, dice. “Si tratta della protezione di tutti.”

Problemi di sicurezza dei documenti e nuovo materiale didattico

riapertura sicurezza

I dipendenti devono essere formati su come eseguire le valutazioni dei pericoli standard OSHA, ma anche su come affrontare in modo appropriato altri problemi di sicurezza. Ciò potrebbe significare segnalare immediatamente il problema a un supervisore o affrontare i problemi direttamente con un cliente, dice McLaughlin. Ad esempio, come gestite i clienti che rifiutano di indossare maschere nei negozi al dettaglio, in violazione delle normative statali o locali? Osserva che è generalmente buona prassi documentare qualsiasi problema, ma se si tratta di un problema di OSHA, è un obbligo.

Assicuratevi di documentare qualsiasi cambiamento procedurale, sia che si tratti dell’uso di determinate norme igieniche e dell’uso di DPI, per i quali è sorto il problema dello smaltimento, sia che si tratti di requisiti di spaziatura o di programmazione. In questo modo, tutti operano dallo stesso libro dei giochi. Questi documenti possono anche essere utili nel caso in cui si verifichi un’azione legale da parte di un dipendente.

Scrivi un commento

1000

What do you think?

Scritto da Redazione Think

mascherine posto di lavoro

Le migliori risposte alle 3 domande più frequenti sulle mascherine sul posto di lavoro

scegliere nome startup

Come scegliere il nome giusto per una startup