I Paesi dove investire con pochi soldi

I migliori paesi dove investire con pochi soldi: una lista variegata e ricca di sorprese.

Paesi
investire in immobili

Investire con pochi soldi oggi è ancora possibile. Ma dove? Spesso si tende a pensare che sia meglio investire in luoghi vicini alla residenza ma è sbagliato. Non si deve temere la distanza a fronte di un buon investimento. Il bacino europeo e tanti altri Paesi offrono numerose occasioni per buoni investimenti a cifre sostenibili.

Paesi dove investire con pochi soldi

Albania. Sebbene non sia un Paese a bassa tassazione, l’Albania è comunque un paese flat-tax ed è al primo posto nella graduatoria dei migliori paesi in cui poter fare un buon investimento. Saranda, Tirana e Durazzo sono sono alcune delle città in cui si possono trovare occasioni. In Albania conviene puntare su settori quali il turismo, il settore immobiliare, minerario e quello dei trasporti. Il governo di Tirana ha dato il via ad un progetto di costruzione di strade e riqualificazione d’interi quartieri per esempio. Le tasse sugli utili in Albania sono molto basse, pari al 15%, e basso è anche il costo della manodopera. Lo stipendio medio infatti si aggira intorno ai 300 euro mensili. L’unico rischio dell’investire in Albania è legato alla dilagante corruzione e al peso della mafia locale.

Grecia. Un Paese che sta tentando disperatamene di uscire da una crisi senza precedenti e che, non appena ne sarà fuori, nutrirà desiderio di riscatto. Per questo motivo, la prima motivazione per investire in Grecia è di carattere psicologico. La Grecia pullula d’immobili abbandonati e si vocifera che il loro numero sia destinato ad aumentare. Un Paese che ha oltre 200mila immobili non venduti e che offre quindi buone possibilità speculative nel settore. Per rendere l’idea: un appartamento di 100 metri quadrati in centro, nel cuore pulsante di Atene, costa circa 40mila euro.

Marocco. L’Africa in generale e in modo particolare il Marocco offrono buoni investimenti nei settori immobiliare, agricolo, tecnologico ed energetico, specialmente nel rinnovabile, data la grande quantità di energia solare di cui è fornita. Il Marocco è un Paese il cui mercato è in espansione continua. Il 60% dei terreni incolti del mondo sono proprio in Africa che, per questo, offre immense possibilità d’investimenti anche a basso costo.

Thailandia. Il posto migliore in cui investire nel sud est asiatico è senza ombra di dubbio la Thailandia. Un Paese che offre un’eccellente rete di trasporti pubblici e nel quale l’edilizia, il settore delle comunicazioni e quello energetico stanno crescendo a ritmi incalzanti. La valuta della Thailandia, il baht, è accreditata in scala mondiale.

Cuba. Nel 2020, Cuba è ancora conveniente. Di fatto, la scomparsa di Fidel Castro ha portato la nazione ad aperture verso l’esterno offrendo grandi possibilità ai cacciatori d’investimenti. Ottimi i settori del sigaro e del rum. Ad esempio delle opportunità sono offerte dalle azioni o dalla società britannica Imperial Tobacco, che possiede la metà del capitale di Habanos S.A., oppure dalle società specializzate in produzione di rum cubani.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Chiara Cichero