Implantologia dentale metal-free: i vantaggi della zirconia

Implantologia dentale metal-free: tutti i vantaggi di questa soluzione che unisce in un solo materiale resistenza, adattabilità e comodità

Implantologia dentale metal-free i vantaggi della zirconia

 

 

L’implantologia dentale continua a compiere degli importantissimi passi in avanti: rispetto al passato, oggi rappresenta la soluzione ideale per coloro che devono sostituire uno o più denti naturali con delle protesi. La classica dentiera sta perdendo sempre più terreno, proprio perché grazie ad un impianto dentale è possibile ottenere degli innegabili vantaggi. Fino a qualche tempo fa però non tutti potevano ricorrere a tale soluzione, per via del materiale utilizzato per la realizzazione del perno moncone ossia il titanio. Se infatti da un lato vanta delle caratteristiche eccezionali, d’altro canto si tratta pur sempre di un metallo e questo pone un problema non indifferente: è rischioso e poco raccomandato per quei pazienti che sono allergici al nichel. 

Fortunatamente però, oggi è disponibile anche in Italia un’alternativa decisamente valida: la cosiddetta implantologia dentale metal-free, che prevede l’utilizzo di un materiale differente chiamato zirconia. Sul sito del dott. Virzì www.studiovirzi.com/impianti-dentali-in-ceramica/ è possibile trovare tutte le informazioni dettagliate in merito, ma vediamo brevemente quali sono le cose più importanti da sapere sull’implantologia dentale metal-free.

 

Implantologia dentale metal-free: cosa c’è di nuovo?

 

L’implantologia dentale metal-free prevede l’utilizzo, per la realizzazione degli impianti, di un materiale differente rispetto al classico titanio: la ceramica. Parliamo di un’alternativa che esiste ormai da decenni, ma che solo negli ultimi anni si può considerare veramente interessante. È infatti stata introdotta la zirconia, un particolare tipo di ceramica che non presenta i limiti ormai noti di tale materiale in quanto molto più resistente. Questa è un’innovazione che ha di fatto rivoluzionato il settore dell’implantologia dentale, permettendo anche ai pazienti allergici al nichel e ad altri metalli di sottoporsi ad un trattamento assolutamente sicuro. 

La zirconia infatti è completamente anallergica e biocompatibile: non rischia di provocare alcun tipo di reazione, nemmeno nelle persone che presentano un’ipersensibilità. Questo è senza dubbio il primo grande vantaggio di tale ceramica, ma non è di certo l’unico. 

 

Tutti i vantaggi della ceramica zirconia

 

Gli impianti dentali in titanio non sono scomparsi: rappresentano ancora oggi un’opzione che viene proposta in quasi tutti gli studi dentistici in quanto offrono notevoli benefici ai pazienti che non presentano particolari allergie. La zirconia però sta guadagnando terreno, perché oltre ad essere completamente biocompatibile offre molti altri vantaggi che vale la pena conoscere. 

Prima di tutto, la zirconia è un materiale di colore bianco che dunque non rischia di creare ombre o di essere intravisto al di sotto della gengiva, nemmeno quando questa è particolarmente sottile. Non sono dunque necessari innesti e dal punto di vista estetico non crea alcun tipo di problema. 

Un altro vantaggio della zirconia è che si tratta di una ceramica molto resistente, addirittura più del titanio. L’impianto dunque dura diversi anni senza andare incontro a rotture. Non solo: a questa ceramica la placca aderisce in misura decisamente inferiore e ciò si traduce in un rischio inferiore di aggressioni batteriche e di infezioni nel cavo orale. Parliamo dunque di un’alternativa decisamente interessante: la soluzione ideale per i pazienti che soffrono di allergie ai metalli, per i quali il titanio è spesso controindicato.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Stagista Entire