Che cos’è il GMV e quanto è importante per i marketplace?

Assieme al Burn Rate e al Runway, il GMV è una delle metriche più importanti per valutare lo stato di salute di un'azienda.

GMV
GMV

Negli affari, è essenziale disporre di benchmark e strumenti di misurazione specifici per mantenere l’azienda sulla buona strada. Negli ambienti di vendita al dettaglio e di e-commerce, la metrica più cruciale a medio termine è il valore lordo della merce, in inglese GMV (Gross Merchandise Volume). Determina lo stato di salute dell’attività in un certo periodo. Abbiamo svolto uno studio approfondito di ciò che può fare per la crescita di un marketplace.

Cos’è il GMV?

Il Valore lordo della merce (GMV) è la somma di tutta la merce venduta tramite i marketplace da cliente a cliente (C2C). Di solito viene utilizzato nell’e-commerce per misurare lo stato di salute dell’azienda. Le vendite totali dell’azienda vengono calcolate su un periodo di tempo specificato, in genere trimestrale o annuale. I calcoli vengono effettuati prima che vengano detratte le spese aziendali, come pubblicità, costi di consegna e sconti. La funzione principale del GMV è quella di consentire alla direzione di confrontare le metriche finanziarie dell’azienda tra i periodi. Questi dati aiutano l’organizzazione a comprendere e quantificare la crescita del business in termini di vendite.

Come funziona il GMV in un ambiente SaaS?

Una delle dimensioni critiche del successo di un’azienda SaaS è l’essere in grado di generare entrate e profitti. Questa sezione include ricavi, liquidità e margini incorporati nel modello di business. Il GMV è una delle metriche utilizzate per guidare gli obiettivi di qualsiasi startup tecnologica emergente.

Il GMV è il reddito complessivo in entrata nell’azienda, ma deve essere rivisto insieme alle vendite nette, che sono il reddito al netto delle detrazioni. I mercati SaaS di solito riportano i guadagni in termini di entrate ricorrenti annuali o mensili. Il modo più semplice per calcolarlo è che il venditore e-commerce prenda il prezzo di vendita addebitato al cliente e moltiplicalo per il numero di unità vendute.

GMV

Alcuni esempi

Per avere un’idea migliore di come calcolare GMV, guardiamo un paio di esempi.

Formula: GMV = Prezzo di vendita x Unità vendute.

  • Se vendi dieci cucchiai nel tuo negozio online a 10 euro ciascuno, il tuo GMV ammonterà a 100 euro
  • Se vendi prodotti di servizi digitali con una tariffa di rinnovo mensile, il calcolo di base sarà lo stesso. Venti prodotti digitali a 20 euro faranno 400 euro di GMV. La differenza è che, in teoria, la cifra dovrebbe aumentare ogni mese con l’iscrizione di più persone.

Gli svantaggi del GMV

Se prendi il calcolo di cui sopra nel contesto di un negozio di e-commerce, la cifra si riferisce all’importo totale delle vendite in euro in un dato periodo economico. Tuttavia, questa è una misurazione errata in quanto non prende in considerazione altri fattori pertinenti. Se stai cercando di determinare la posizione economica di un’azienda, la cifra GMV non ti darà informazioni sufficienti. Un fattore essenziale da tenere in considerazione è il numero di clienti che visitano il negozio. Oltre a ciò, devi prendere nota del numero di acquisti ripetuti che questi clienti fanno e del valore medio di ogni ordine. Queste cifre sono fondamentali e devono essere utilizzate insieme alla cifra GMV effettiva. Ti aiuta a determinare a chi rivolgerti quando pianifichi la tua strategia di marketing SaaS.

Conclusione

La strada verso il successo per le startup tecnologiche è dura. Non è facile sapere quali strumenti di misurazione aziendale utilizzare per ottenere un’indicazione accurata della sua salute. Il GMV è una risorsa utile per ottenere una panoramica generale della posizione dell’azienda in termini di entrate, ma non può essere utilizzata senza altri input di dati.

È essenziale capire come si comporta il tuo cliente, se sai come agiscono i clienti, la formulazione di una strategia di marketing è più semplice.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Filippo Sini