GELLIFY annuncia Venture box, copycat venture builder per il settore del software B2B

venture box logo color

GELLIFY ha annunciato la sua nuova iniziativa Venture Box, un copycat venture builder destinato al mercato del software B2B.

GELLIFY annuncia Venture box, copycat venture builder per il settore del software B2B

GELLIFY è una piattaforma dedicata all’innovazione B2B, specializzata nell’investire capitale in startup selezionate e contribuire alla loro crescita. In particolare, l’attenzione di GELLIFY è rivolta principalmente nei confronti delle startup ad elevato contenuto tecnologico che poi connette ad aziende tradizionali al fine di rinnovarne i processi di lavoro, i modelli di business e i prodotti commercializzati.

In questo contesto, nella giornata di lunedì 8 novembre, la società ha annunciato il suo nuovo progetto battezzato Venture Box, copycat venture builder da sfruttare per prevedere la strategia second mover di prodotti software Saas B2B. Il progetto imprenditoriale, quindi, si propone di minimizzare i rischi degli investimenti sistematici e di massimizzarne la resa. Inoltre, vuole promuovere la nascita di nuove società tecnologiche innovative nei settori più consolidati del mercato del software B2B.

L’obiettivo che GELLIFY ha intenzione di raggiungere con Venture Box si traduce nella volontà di lanciare aziende capaci di riproporre e migliorare modelli tecnologici già esistenti e utilizzati, sfruttando “un investimento minimo in termini di sforzo di sviluppo, un’alta rapidità nel go-to-market e l’ottimizzazione dei processi di supporto”.

Caratteristiche e obiettivi del progetto Venture Box

Il progetto Venture Box è stato lanciato dopo un lungo periodo di ricerca durante il quale sono state esaminate tutte le opportunità intrinseche nel settore del Venture Building, basato sulla rapida scalabilità di un numero ristretto di progetti specifici che possiedono un elevato impatto strategico.

A questo proposito, il Venture Building rappresenta una realtà imprenditoriale che lavora allo sviluppo sistematico di nuove società, operando attraverso l’industrializzazione del processo di innovazione. Il Venture Building, poi, ricorre a un modello di investimento sistematico che si propone di raggiungere tre obiettivi:

  • Massimizzare le opportunità date da specifici trend di mercato;
  • Ridurre i rischi legati all’efficacia delle idee e alla fase di esecuzione;
  • Realizzare una diversificazione del portafoglio di prodotti con un basso volume di investimento complessivo.

La figura specializzata del Venture Builder, quindi, si impegnerà a investire tenendo conto dei maggiori trend del momento per quanto riguarda le tecnologie applicate al marketing, al legale, alle business operation, alle vendite e alla collaborazione.

Head of Growth di GELLIFY, Gianluca Bernardi

In merito al progetto Venture Box, si è espresso Gianluca Bernardi, Head of Growth di GELLIFY, che ha dichiarato: “Quando abbiamo un’idea, siamo super entusiasti e pensiamo che sia originale. Poi, dopo un paio di conversazioni e una ricerca su Google, scopriamo che è già stata realizzata da qualcuno che è più grande, migliore e con più risorse di noi, così rinunciamo al nostro progetto per non rischiare di sembrare degli emulatori. E se invece ci fosse ancora spazio per il miglioramento? E se ci fossero persone che non ottengono ancora ciò che vogliono dalle soluzioni già esistenti? Questo è stato il nostro punto di partenza in GELLIFY per sviluppare il modello di Venture Box, perché crediamo che i second mover siano salutari per l’industria high-tech, in quanto attivano una nuova domanda ed incentivano un flusso costante di innovazione dei prodotti”.

gianluca bernardi head of growth gellify 1024x576

Managing Partner e Fondatore di GELLIFY, Michele Giordani

Il Managing Partner e Fondatore di GELLIFY, Michele Giordani, invece, ha commentato il nuovo progetto nel seguente modo: “Siamo entusiasti dell’avvio di questa iniziativa dopo aver creato diverse venture con le corporate negli scorsi anni ed avendo quindi un modello ormai consolidato e industriale. Quello che ci darà una marcia in più sarà il coinvolgimento imprenditoriale diffuso delle persone che aiuterà tutti ad impiegare il massimo del focus e della propria inventiva nei prodotti”.

michele giordani managing partner and founder gellify squared 2

L’adozione di un modello organizzativo a imprenditorialità diffusa

Per quanto riguarda Venture Box, il piano ideato per l’iniziativa prevede che ogni 4 mesi venga lanciato un nuovo prodotto. Ogni prodotto verrà accompagnato da un successivo spin-off dei prodotti.

Inoltre, la NexCo ha deciso di adottare un modello organizzativo a imprenditorialità diffusa attraverso il quale verranno coinvolti:

  • Imprenditori con un track record di successo nel settore digital;
  • Un team operativo destinato a progettare e ideare i prodotti e integrato nell’equity della società;
  • Una figura esperta di ogni singolo prodotto definita come “champion” alla quale sarà affidato il compito di prendere decisioni su roadmap di prodotto e modalità di go-to-market.

Al Venture Box ha aderito un nutrito gruppo di investitori che include startupper, business angel e C-level.

Per quanto riguarda il mercato di riferimento al quale si rivolge il progetto, infine, si tratta dell’industria SaaS che, entro il 2022, raggiungerà una dimensione globale pari a 171, 9 miliardi di dollari e che, tra il 2015 e il 2020, è riuscita a registrare un CAGR del 31,8%.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

What do you think?

Scritto da Ilaria Minucci