Come scegliere il nome giusto per una startup

Tutte le ragioni per cui scegliere il nome giusto per una startup è fondamentale.

scegliere nome startup
scegliere nome startup

“Cosa c’è in un nome? Ciò che chiamiamo rosa con qualsiasi altro nome avrebbe lo stesso profumo” – Romeo e Giulietta, 2.2.43-44

Quando William Shakespeare scrisse le ben note parole di Giulietta per il suo nuovo amore, Romeo, il famoso drammaturgo non pensava certo alle startup. Tuttavia, come molte altre cose che rendono le opere di Shakespeare commenti senza tempo sul mondo, l’accoppiata di Giulietta sul suo balcone privato a Verona è applicabile oggi e per la vostra startup tecnologica come lo era per il pubblico elisabettiano 400 anni fa. Sapete perché?

Come scegliere il miglior nome per una startup

scegliere nome startup

Quello che Shakespeare ci ricorda è che i nomi non significano nulla da soli. Nell’esempio offerto da Giulietta, non importa come si chiami una rosa – anche se la si chiama “mucchio fumante di letame di cavallo” – avrà comunque un profumo altrettanto meraviglioso. Questo perché le lettere R, O, S e A non sono le cose che rendono desiderabili le rose. Le rose sono desiderabili per la loro bellezza, il loro dolce profumo e il significato culturale ad esse attribuito. In altre parole, la ragione per cui diamo valore al nome “rosa” è perché diamo valore all’oggetto che descrive. Il nome stesso – proprio come il nome della vostra startup – non ha importanza.

Per vedere come il punto di vista di Shakespeare si applica ai nomi delle startup, pensate ad alcune delle aziende che usate ogni giorno i cui nomi -se ci pensate senza pensare alle aziende associate- non significherebbero nulla per voi: GE, Cisco, Lenovo, Verizon, Delta. E questi sono solo alcuni esempi di nomi dal suono neutro. Alcuni nomi sono oggettivamente strani. Pensate ai seguenti nomi senza il contesto delle aziende a cui li associate:

  • Amazon – Non è il nome di un fiume? O una foresta pluviale? In ogni caso, cosa ha a che fare con un’azienda tecnologica?
  • Uber – La parola “uber” è un avverbio tedesco. È come chiamare un’azienda “Molto”. Molto cosa?
  • AirBnB – A quanto pare possiamo usare lettere a caso con strane maiuscole nei nomi delle nostre società, e tutti sono d’accordo.
  • Google – Possiamo anche creare nomi di aziende che suonano come un bambino farfugliante.
  • Apple – Yum! Sarà meglio che questa sia una compagnia di torte.
  • Ford – Non è il cognome di un famoso uomo d’affari?
  • Chevrolet – Questo è il cognome di un uomo d’affari che non è diventato famoso.
  • Southwest Airlines – I loro aerei volano solo in una direzione?

scegliere nome startup

Quando ci fermiamo a pensare ai nomi delle aziende per più di un secondo, molti di loro non significano nulla, e alcuni di loro sono davvero strani. Ma, nonostante la loro stranezza, rappresentano tutte marche domestiche. Quello che questo ci dice è esattamente quello che Shakespeare cercava di dirci: “Una rosa con qualsiasi altro nome avrebbe lo stesso profumo”. I nomi delle aziende non ci inducono a valorizzarli, i loro attributi positivi ci insegnano a valorizzare i loro nomi.

Lo stesso vale per le startup. Il nome della vostra startup diventerà significativo per i consumatori quando l’azienda che costruirete avrà un valore significativo. Non è il contrario.
Prendete esempio da uno che ha passato intere giornate a cercare di scegliere i nomi perfetti per le sue nuove aziende – e migliaia di dollari per l’acquisto dei nomi di dominio “.com” associati – solo per farli fallire: il nome della vostra azienda non è così importante come si pensa.

Ancora più importante, poiché la significatività del nome di un’azienda deriva dalla sua capacità di fornire valore, è avere il potere di rendere qualsiasi nome sorprendente. Basta costruire un’azienda straordinaria, che è la parte difficile della scelta di un nome perfetto.

Scrivi un commento

1000

What do you think?

Scritto da Redazione Think

riapertura sicurezza

Riaperture post Covid: come aiutare i dipendenti a sentirsi sicuri psicologicamente

Portobello

Portobello, quando l’innovazione è nel modello di business